sabato 24 novembre 2012

AVX #1 e la prima sfornata di tie-in.

Inizia questo mese il centimilionesimo crossover Marvel e quindi cominciamo a parlarne.
Intanto ci occupiamo della prima sfilza di albi usciti in settimana. Per la nota mi mancano ancora Capitan America #30 (che la tua fumetteria di fiducia ha questa simpatica abitudine di ordinare 35 albi di Lanterna Verde che non si caga nessuno e solo due del tizio ultra-repubblicano con lo scudo) e AVX Versus #1 (che, boh, forse mi mancherà e basta...). E ovviamente non è ancora in edicola Wolverine e gli X-Men #7.

Premessa: si ricorda che la saga in questione ha avuto la sua premessa nell'orrido Avengers X-Sanction, di cui ho scritto una recensione molto poco appassionata e che potete trovare  qui e qui 

AVX #1

E si parte da qui. Cover degli X-Men, ma prima che mi si facciano domande idiote spiego che ho scelto questa e non quella degli Avengers solo perché era l'unico albo disponibile all'istante (che gli altri erano tutti prenotati...maledetti nerd compulsivi).

E, oh, la storia per funzionare funziona. Non fosse altro che è solo una grossa scazzottata. In cui Ciclope fa l'imbecille tutto il tempo, scatena un guerra attaccando per primo salvo però cercare di attribuire la colpa ai Vendicatori e dando a Steve Rogers del fascista. Che, oh, Steve la prende bene e gli fracassa il cranio. E per concludere Utopia cade e viene conquistata al punto che Hope, dopo aver dato del cazzone a Summers, si salva da sola.
I disegni di John Romita poi si lasciano apprezzare anche se, va detto, non è necessariamente il mio disegnatore preferito...che qua si aspetta che arrivi Olivier Coipel...
Per il resto è ancora presto per dire qualcosa sulla saga in se. Certo: per ora sembra già molto meglio di Fear Itself, ma dubito che sia un vero complimento...

Avengers #8
E qui non c'è niente. A parte che è tornato ai pennelli Walt Simonson e la cosa di per se dovrebbe bastare. Dovrebbe perché la storia che apre l'albo è poco più di un riempitivo che fa da collante tra il ciclo precedente e, appunto, la nuova saga. Difficile dire altro...
Per completezza diciamo che va meglio con Avengers Assemble. Che non c'entra nulla con la continuity ma si lascia apprezzare.

I Vendicatori: Accademia #29-30
Dell'ultima bella storia di Iron Man parleremo più tardi su un altro post (e pure di Thor...). Ora limitiamoci ai ragazzetti con i poteri.
Devo essere sincero: non li sopporto e li trovo terribilmente noiosi (a parte quella bonazza di Tigra...) e questa nuova storia non fa eccezione. Per di più che è talmente superflua ai fini della continuity da meritare di essere dimenticata il prima possibile. E questo nonostante il ritorno di Sebastian Shaw....


New Avengers #24
Anche qui vale il discorso che siamo solo all'inizio e che non succede ancora nulla. Anche se in compenso assistiamo ai problemi familiari di Luke Cage. Che si sfogherà prendendo a mazzate Namor... vedi la vita?
Potremmo dire che Deodato da sempre la sua bella figura, ma oramai sarebbe superfluo. Ci si rivede fra un mese sperando che accada qualcosa.

Gli incredibili X-Men #269 
La stessa identica storia che abbiamo letto in AVX #1. Solo che qui si va sul dettaglio dello scontro tra Hulk e Colosso (notevole, ma finisce esattamente come deve finire) e sulle battutine sarcastiche di Namor. A concludere il tutto la frignata di Ciclope che reagisce all'attacco dei Vendicatori con UN COMUNICATO STAMPA???? E come pensa che la prenderà un mondo che da circa 50 anni cerca in ogni modo di sterminare i mutanti?? Imbecille era e imbecille resta...
Poi a disegnare il tutto c'è Greg Land. Ma stavolta, delusione, ci sono ben poche delle pose da film porno che te lo hanno fatto apprezzare negli anni....
Parentesi: segue storia degli X-men in cui si rivede Domino....minchia mi ero quasi dimenticato che esistesse...

Insomma: ancora poco, molto poco. Per ora quindi non si esprime alcun giudizio. Per ora...