mercoledì 14 novembre 2012

Shanghai Devil #14. Mordi e fuggi.


Della serie di era parlato, un eone fa, a queste coordinate . E se ne era parlato bene, spiegando come dopo un'inizio necessariamente lento, la storia divenisse mano a mano sempre più veloce e piacevole. 
Negli ultimi tre mesi, da quando è iniziata la guerra vera e propria, siamo invece arrivati a livelli di eccellenza che non ti saresti mai aspettato. 

Ti è piaciuto da impazzire quell'idea dei "Sette Diavoli", che ti fa venire la pelle d'oca per quanto ti richiama i Sette Samurai e i Magnifici Sette (e senza scimmiottare nessuno dei due capolavori, ma aggiungendo molto di proprio). Ancora di più ti piace l'atmosfera carica di tensione, azione e intrigo che si respira pagina dopo pagina e che ti tiene li incollato dimentico anche dei tuoi bisogni primari. 
Infine ti sta piacendo la solita abilità e maestria con cui Manfredi incastra tra loro finzione e storia vera. Che dopo Magico Vento e Volto Nascosto la cosa non ti sorprende, ma vale sempre la pena di far notare certi talenti. 

Una nota la fai sui disegni di Alessandro Nespolino. Sinceramente non è che ricordi molti albi così ben disegnati in questo 2012. Straordinaria la ricerca del dettaglio, l'impeccabilità dei personaggi, i contrasti tra luci e ombre (cosa che per una storia che si svolge tra fogne e boschi e quasi sempre di notte non è secondaria) e le scene d'azione sempre cariche di pathos. Insomma: un lavoro clamoroso. 

E Corrado Mastantuono resta un copertinista pazzesco.

Valutazione
Soggetto: 9
Sceneggiatura: 8.5
Disegni: 9.5


E così per oggi fanno due recensioni estremamente positive....non so se era mai successo...