martedì 27 marzo 2012

One Piece. Ossia: Nami, da bimbaminkia a zoccola.

Io adoro One Piece. Ucciderei per difendere One Piece dai malvagi. Vivo in attesa della prossima minchiata di Sanji e Usop. Continuo a sperare che ad ogni puntata si possa assistere alla morte violenta e definitiva di Chopper (quanto odio sta renna dimmerda!). Specie aspetto da una vita di vedere un altro duello tra Zoro e Mihawk. Insomnma. Adoro One Piece. 

Però fermiamoci a Nami. Che l'hanno fatta iniziare che era una teenager scialba e un pelo stronzetta. E alla fine, 500-600 puntate dopo è diventata un mignottone da 5.000€ a notte. E tu li che ti chiedi: ma perchè????? Che in realtà lo sai. Vende di più. E non diciamo cazzate, che pure tu compri il tutto più volentieri. Vecchio perverso cazzone. 

Nami. Origini. 
Che agli inizi era così. 
....cioè innocua. E siccome cercava sempre di fottere (in senso figurato) Rufy e Zoro ti stava anche un pelo sulle balle. No, cioè, la odiavi a morte e facevi il tifo per quel bastardo di Arlong. 
poco che sorridi, stronza! 

E Sanji? già a vederla ci aveva avuto anche il primo coccolone. Figurati dopo.... 

Nami. Seconda versione. 
Siccome la stronza stava sulle balle perfino a madre Teresa e Gandhi (ma pure, sembra a Mandela), si è pensato di darle qualcosa in più. Che se dici in più nei manga dici tette. Assiomatico. 

Si nota la differenza? 

E Sanji? 
c'è rimasto di brutto. Che tanto non te la molla, illuso della cippa! 

E sarà un caso fortuito ma il personaggio di colpo diventa popolare. 

No....popolarissimo. Scontati che siete.... 

Nami. 3° e, per ora, ultima versione. Oltre i limiti della popolarità.
Dopo avergli gonfiato le tette con palese violazione della legge di gravità e averle messo addosso non più di 25 cm quadrati di stoffa si dava per scontato che fosse finita. Che più vacca non la potevi fare. Che anche gli autori hanno una dignita e non vanno oltre per rispetto di blablabla ecc, ecc...e menate varie. 
Avranno detto basta? 
NO. 
Assolutamente no. 
Arrenditi. Ho detto che è no. 

E Sanji? 
Sanji è rimasto così. E non si è mai più ripreso. Che alla fine se getta un occhio alle tette della zoccola di Nami muore dissanguato. E quindi dopo essersi cavato gli occhi si è ritirato in un monastero. Che tanto non te la dava lo stesso, sfigato! 

E alla fine dici...ma tanto non ci sono altre mignotte in giro per la nave vero?

Ritenta, sarai più fortunato...