giovedì 15 marzo 2012

Novità in casa Bonelli. E mica da poco...

Oggi doppio post, così mi faccio perdonare dell'inerzia di due giorni di inattività...si diceva già sotto però, evitando quindi di ripetere le stesse cose che poi danno a noia che a noi non piace mica. Noi...io insomma. 
Restiamo in ambito fumettistico come si capisce dal titolo. 
Dopo che nelle settimane precedenti la Bonelli ci aveva annunciato le novità relative alle serie tuttora in corso (per la nota quelle che interessano il sottoscritto sono: Zagor, Tex, Dampyr, Nathan Never, le mini Shangai Devil e Lilith...no, Brendon no che mi fa venire il mal di pancia e Dylan Dog l'ho abbandonato al numero 263 dopo anni di militanza..) ecco arrivare gli annunci di maggiore interesse. A cui ne aggiungo uno extra (preso però da Ubc...). 


Intanto due romanzi a fumetti. Vale qui la pena ricordare la qualità media di questa collana è stata molto alta. Non tanto "Dragonero"(discreto, nulla più) che comunque, come sappiamo, dal 2013 diventerà una serie regolare, quanto piuttosto storie come "Gli occhi e il buio" (testi e disegni di Gigi Simoni), "Sighma" (Barbato e Casini) e "Stria" (ancora di Simoni). Va da se che quindi il ritorno di una storia scritta da Paola Barbato fa piacere e promette bene. Lo stesso vale per Scug di Serra, che rappresenta il primo romanzo a fumetti fantascientifico. E dopo la mini Greystorm non ci dovrebbero essere dubbi sul fatto che Serra ha ancora molto da dire... 


La cosa più interessante è l'annuncio di Saguaro. Sarà che conosco Bruno Enna (come autore si intende....) da quando sceneggiava gli albi di PK, ma di certo c'è che non vedo l'ora di vedere di cosa si tratti... 

Sorprende meno la nuova serie "Le storie". Che sono una dimostrazione dell' iperattivismo della casa editrice dopo gli anni bui che portarono alla chiusura di molte serie (Mister No, Legs Weaver, Jonathan Steele, Gregory Hunter, Napoleone e via dicendo). Sorprende meno perchè in parte lo aveva annunciato anche Vietti sul forum di Nathan Never, tutto li :-).
Apprezzabile invece l'idea di concedere totale libertà agli autori....non è mai troppo tardi.

Avanzano i lavori per la mini di Mammucari e Recchioni. Di cui sappiamo:
1) avrà come genere la War Sci-Fi ;

2) sarà composto da 12 numeri di 94 pagine l'uno; 

 3) Ogni storia (su ogni albo) verrà sviluppata su due piani temporali rappresentanti momenti diversi della vita di un personaggio
4) sarà tutta a colori! 
Uscità? Ahimè... 2013, si spera all'inzio dell'anno.... però promette bene dai...