sabato 31 marzo 2012

Luis Royo. Torna quel bizzarro geniaccio.

Dunque. Luis Royo in effetti disegna all'incirca sempre le stesse cose. Delle tizie che vorresti dire che sono gnocche, ma però poi ti rendi conto che sono marcissime e allora fai finta di nulla e ti metti a fischiettare. Gli disegna anche dei bei fondoschiena. E allora se sei li con un amico gridi "guarda la!" e poi occhi sul didietro fino a che l'altro non si gira.  "eh, mi pareva di aver visto Beppe, sai". Scusa da patata, dai, lascia perdere.
Però, seriamente, secondo me è bravvissimamente bravo.  Non vario, ma chissene.


Quindi. 
Nuova saga, su classico sfondo post-apocalittico per Luis Royo e Romulo Royo


Trama, molto in breve. (preso da Comicsblog)
Nel 2038 il mondo sembra essere ormai definitivamente distrutto. Almeno all’apparenza. In realtà, nelle vecchie gallerie della metropolitana gli uomini ancora sopravvivono, mentre all’esterno, tra le rovine delle grandi città, si confrontano in un’aspra battaglia creature mostruose, armate di divine katane. L’unica che ha il coraggio di aggirarsi in questo scenario è Luz, una predestinata, figlia di Lucifero e della Luna. Luz ha una missione da compiere, essendo l’unica in grado di maneggiare Malefic, la leggendaria spada dalle nove teste di serpente, ma dovrà vedersela con un mondo feroce, in cui ogni distinzione etica è messa a repentaglio.

Presentazione, direttamente dalla presentazione dall'edizione della Rizzoli Lizard 
Luis Royo nasce nel 1954 a Olalla, nella provincia di Teruel. Dopo aver scoperto il fumetto per adulti con l’opera di autori come Enki Bilal e Moebius, comincia a disegnare fumetti per riviste amatoriali e nel 1980 espone al Salone del fumetto di Angoulême. Dal 1981 collabora a riviste come Comix International e Heavy Metal: due anni dopo comincia la sua carriera di illustratore per la casa editrice spagnola Norma Editorial. Oggi, il successo di Royo è in continua espansione, e l’autore procede nella sua escalation a livello mondiale, pubblicando un volume dopo l’altro: l’ultima opera, in ordine di tempo, la fiaba gotica Dead Moon, e il seguito Moon - Epilogue. 

Scaricabile. 
Avete due facoltà. Sfogliare l'anteprima  o scaricare il pdf della stessa. A voi la scelta. 

E ora. Qualche immagine. Così, per far brodo. Eh, dai.




ci ho pure il poster di questo...e non solo questo...
si pure questo... 
che dire.... 3 
siamo a 4.....
eh fai 5 con questo... 
Questo no...fa lo stesso?