giovedì 18 aprile 2013

Oblivion. Recensione senza Spoiler...tranquilli...

L'Oblivion che è un film di fantascienza e non il caro vecchio rpg fantasy che ti aveva fatto smanettare per circa 250 ore è un film decisamente guardabile, ma anche ben lungi dal poter essere definito un grande film.
Siccome le ragioni sono molte diresti di andare con il solito ordine alla razzo di cane che fa tanto post scritto alla mattina prima di andare al lavoro.

Di bello c'è....
1- ...sicuramente tutta quella lunga serie di meravigliose scene ad alto impatto visivo che sono un piacere per gli occhi. Roba abbastanza rara al giorno d'oggi...al punto che l'ultimo film in cui ho visto roba a così alto impatto era stato Prometheus...

Subtrivia: Olga Kurylenko in tema di soluzione ad alto impatto visivo che è un piacere per, diciamo, gli occhi...
Ucraina batte Resto del Mondo...
2- Sicuramente ci metterei anche tutta la sfilza di gingilli fantascienzi che ci sono stati piazzati, a dimostrazione che c'era dietro una certa voglia di fare qualcosa di buono e pure di divertirsi, cosa che non guasta mai.. 
il 5 giugno faccio gli anni....se volete regalarmelo io faccio il brevetto di volo.. 
3- Mettici anche che ti sono piaciute, perchè no, quella atmosfere che ti davano l'idea di assistere ad un crossover tra Fallout, Independence Day, Ken il Guerriero e via dicendo. In sostanza la classica terra desolata dove non esiste alcuna forma di vita intelligente
tipo Italia del 1994...
4 e ultima cosa buona: la colonna che ti è pure piaciuta. Specie quando ti piazzano a tradimento Ramble On dei Led Zeppelin. Ecco, li hai provato un brivido di piacere profondo... 


Poi ci sono le cose che NON ti sono piaciute:
1- Stanchi alla meta ; la trama per esserci c'era e tutto sommato era anche interessante. Peccato solo che il film duri circa mezz'ora di troppo e quando si arriva alla fine il pensiero predominante sia "finalmente!" e non, come poteva essere, un ben migliore "No! Di già??"-

2- Ma a parte le soluzioni visive? Che si, ve la si è smaronata sopra con la storia degli effetti scenici. Passati i primi 15 minuti però vi abituate e li vi rendete conto che la trama è abbastanza lineare senza grosse alzate d'ingegno...
1-2-3.....Stella! 
3- Poi c'è Tom Cruise. Un uomo capace di sparare da un aereo-navetta che vola a 2500 km/h direttamente nell'occhio di un robot che vola a 2500 km/h a zig-zag e girato dalla parte opposta. O sopravvivere ad un volo di 25 metri senza neppure un livido. O abbattere un altro robot con un colpo di pistola e sopravvivere ad una esplosione atomica pur non avendo alcuno spazio di fuga... 
Sono Jack Harper e faccio parte dell'unità Missioni Impossibili.... 
4- Non è che manchi la sorpresa....è che proprio non ci provano neanche. Metti quella scena li (una a caso)...come vuoi che vada? Riuscirà a sorprenderti? No perchè è lo stesso Tom Cruise che ti chiama al cellulare per dirti cosa sta per succedere e spiegarti tutto.... 

Ma, in sostanza....può andare!
Massì dai! Alla fine nonostante tutti i difetti è anche un film che si può andare a vedere in santa pace. Che poi tra qualche mese esce Elysium che magari è molto meglio, ma intanto.... 

SUBTRIVIA 
Ucraina sempre sola al comando...