martedì 22 gennaio 2013

Juve - Lazio 1-1. E quel simpatico palo nel culo che è Marchetti...

la solita area laziale quando l'avversaria è la Juve.... 
Finisce come sempre quando la Juve si becca di fronte Marchetti e la Ladzie Cioè finisce che per quanto ci provi alla fine non entra. Al punto che ti chiedi, come sempre, cosa mai si abbia fatto noi di male al Marchetti perché ogni volta ci tratti così male. Ragazzetto datti una calmata che se no ti si manda a casa Lichtsteiner a darti una scarica di legnate....uomo avvisato... 

Primo tempo
Disteso a letto con la schiena appena appena dolorante (dove per appena appena intendi urli e bestemmie) ti godi un primo tempo molto tecnico. Laddove, nel paese di Barbolandia, il concetto di molto tecnico occupa lo stesso posto di un cazzo di niente. Infatti la cosa più importante della Juve è l'uscita per infortunio di Bonucci, mentre la miglior occasione della Lazio la crea Marrone. Che non è il fratocugino di quello della Juve, ma proprio LO STESSO. Il Marrone infatti si prodiga in uno straordinario anticipo che spiazza il portiere salvo poi accorgersi che si trattava di quello sbagliato. E su Storari=portiere sbagliato ci torni...oh se ci torni! 
digitando su Google alla voce "noia".....valli a capire i finocchi... 
Secondo tempo
Identico al primo tempo. Solo che poi Peluso fa gol. Si Peluso, quello a cui hanno fischiato 87 falli in 63 minuti. Si Peluso, quello che non capisci bene cosa ci faccia alla Juve. Si Peluso quello che...boh, continuate voi. Con un  appoggio appena appena falloso su un qualche povero cristo di cui non rammento il nome... 
l'appoggio fisico di Peluso
...ma alla fine fa lo stesso. Minchia, dai, è solo la Coppa Italia! 
A questo punto parte la solita tiritera della Juve. Dici quale. Lo sai quella storia dei  718 tiri per fare un gol.
E metti il palo di Vidal. E metti l'appoggio fuori di Vidal. E metti anche la parata della madò di Marchetti su colpo di testa di, uh ancora?, Vidal. Che Vidal stasera datti a mignotte e coca che ti tiri su il morale, che la sfiga alla lunga deprime. Metti anche un dubbio fallo da rigore su Vucinic che poi stasera raccoglierà tutta la mafia balcanica ed andrà a cercare vendetta.
Metti, poi, il discorso di prima su Storari=portiere sbagliato che prende un gol abbastanza ridicolo sull'unica occasione della Lazio. Lancio di raudi e miniciccioli ed il verbo che si fa vuoto (che vuoi farci, ho appena giocato di nuovo a Darksiders 2...). 
Finisce 1-1. Finisce che Marchetti ti sta, sportivamente, sulle balle (ma è proprio bravo) e che il pareggio ci sta tutto. E finisce che tocca andare a vincere a Roma... 
caleremo dal nord e non faremo prigionieri!!!


P.S: quel discorso dei prigionieri...oh, anche se si va avanti di culo fa lo stesso eh! 

P.P.S: mi è passato il mal di schiena...