domenica 10 febbraio 2013

Juve - Fiorentina 2-0. Scalzi alla vittoria...

era tutta colpa della scarpa difettosa quindi! 
Eri ansioso di vedere questa partita. Dubbioso della condizione della Juve e preoccupato di una ripresa della Fiorentina. A fine partita ti sei spiegato tutto con il troppo spritz bevuto prima della partita (che cacchio...la facevano alle 18.00...capite no il dilemma per un veneto residente in Friuli al sabato sera...).

Partita che inizia con la finta e la mimica di Marchisio che per 10 minuti 10 si spaccia per la sua variante in forma. Poi chiede scusa e sparisce dal campo beccandosi solo un infido giallo che ti fa gridare forte "FESSO!". Segue un momento degno di Voyager da parte dell'attacco della Viola. Passaggio delicato di TONI (!!!!) e errore da piedi di palta di Jovetic (!!!!).....la logica che salta, le leggi della fisica che vengono sovvertite, Berlusconi che diventa onesto e la sinistra che fa cose di sinistra....terrore allo Stadium!
questo è....VOYAGER!! 
Appena il tempo di convincersi che quello che hai visto non è vero che ecco che l'amaro Montenegro-sapore vero (tristezza) ti caccia un pallone che si trasforma in un razzo-missile/ che si infila tra le due valvole/tra gli ingranaggi sprinta e va!!! 1-0, palla nella saccoccia e primi cori a Viviano. 
questi li segni vero? Stronzo....
Poi Vucinic torna alla norma mangiandosi un gol fatto. Quindi tranquilli, le cose sono tornate a posto.... ma anche no! Che infatti Matri continua ad essere segregato da qualche parte e il suo sosia (Matriuzziello) piazza il raddoppio da attaccante puro. Dopo la seguente giocata di Vidal: stop di tacco, salta un primo uomo, vince il contrasto fisico con un secondo, se ne porta a spasso altri due e alla fine mette l'assist per Matriuzzo che fa il 2-0 da scalzo. Sticazzi Vidal.....

Secondo tempo
La reazione della Fiorentina è virulenta... 
e con la stessa foga per 45 minuti filati

C'è spazio per tutti e per cose che non sono cose (e che non dovrebbero mai esserlo...). Al punto che Peluso gioca bene. Al punto che Matri esce tra gli applausi. Al punto che Giovinco....no, niente, non combina un cazzo come al solito. Nel mezzo Pirlo si fa un contest  a parte. Prima prova: fare canestro con una pedata da 40 metri. Fatto. Seconda prova: centrare una tazzina: fatto. Terza prova: pigliare per il culo i Della Valle: fatto.

E finisce 2-0. Una grande partita. E ringraziando la Lazio si torna a +5. A proposito. Lazio-Napoli non è semplicemente stata una bella partita. Sarebbe poco. È stata la più bella partita del 2012-2013 assieme al derby di Manchester...fate voi...