domenica 29 settembre 2013

Torino - Juve 0-1. Furto con scasso, capitolo 2

In una giornata dimmerda come ogni sacrosanta giornata in quella grigissima città della Calabria immersa nella nebbia e nei fumi delle fabbriche chiuse per fallimento che è Torino c'è il derby meno sentito del calcio europeo.Che noi si ha cose più importanti a cui pensare che sta squadra che ha vinto l'ultimo titolo un decennio prima del Technicolor e quando al Cinema spopolava Shirley Temple...  
Talmente poco sentito che mezzo stadio è vuoto che tra le cose oggi in Osteria da Mauro facevano gli agnolotti freschi....  che vuoi mettere??

Tanto per cazzeggiare della partita dirai che il primo tempo si riassume nel nulla, nel vuoto cosmico e in un numero di palle gol identico a quello delle idee avute da Alfano in tutta la sua vita e sotto anfetamine. Per venire incontro ai poveri elettori del PDL, noti abitatori di un mondo fantastico dove regna sovrano Silvio di Mordor, la terra è cava e le scie chimiche provocano l'omosessualità, diremo che è un numero inferiore a 1 e che ha la forma di un cerchio. 
un numero che grosso modo fa bene da contorno a una di quelle due robe la... 
Una partita in cui Marchisio finge di essere un Peluso qualunque, Vidal fa finta di essere Marchisio infortunato, Pogba fa la perfetta imitazione del Pirlo ultrasettantenne alla ricerca della dentiera perduta e il Torino se ne sta li a non fare un cacchio, che a loro va benissimo continuare a dormire, che siccome erano anche loro da Mauro hanno ancora la pasta e il lambrusco nello stomaco... e scopri pure che c'è anche Giovincolo che te avevi scambiato per un raccattapalle albanese e minorenne, di quelli pagati 5 euri all'ora in nero. Giova bene solo Tevez...
Per problemi tecnici dall'Argentina ci hanno inviato una foto diversa....pardon... 

Non ti sorprende che alla fine del primo tempo tu vada a defecare. 

Poi nel secondo tempo, complice anche la fine della fase digestiva arriva una mezza partita di calcio.Che inizia con il bestemmione turcomanno per una mangiata atroce del Nano del c....o che affascinato dalle eleganti cosce di Padelli pensa bene di lasciarsi ammaliare dal giovanotto e fallire il gol più facile della storia 

A questo punto, con la partita bloccata, il Nano malefico in campo che rende tutto perfetto per il Toro entra in campo l'ineffabile Mazzoleni. Fenomeno da cuore bianconero. Mazzoleni per sempre!
Gol di Pogba dopo notevole fuorigioco di Tevez e traversa a porta vuota, che sto anno alla Juve va di moda prendere i legni a babbo morto. Pogba festeggia e la terna arbitrale va a lanciare la maglia alla curva cantando in coro:

Oh granata topo di fogna
di Torino sei la vergogna
la vostra massima aspirazione
festeggiare la promozione

Che se non erro l'ha scritta Schubert, ma potrei sbagliare...

A quel punto succede il solito.
Il Toro da sfogo alle sue immense doti offensive collezionando la bellezza di 0 tiri 0 e un paio di pernacchie da parte di uno sportivissimo Buffon impegnato in uno scontro durissimo con Beppe su Ruzzle, mentre la Juve sbaglia giusto un altro paio di occasione che se non rischia di rendere superfluo il gol finto e svilendo così la prestazione maiuscola del guardalinee. Alla fine, dopo la 124° battuta di cattivo gusto sul taglio di capelli da zingaro di Cerci e la sostituzione di Tevez 
niente, ancora problemi con l'Argentina.... 

..... arriva il fischio finale.

Che al netto del fatto che loro non ci fan gol dal 2002 resta che ci prendiamo tre punti e loro restano con una cippa in mano. Che è un'immagine orrenda su cui non vogliamo soffermarci.

O per dirla con Mozart:

Alla fine la storia vera, 
che Turin al'è bianca e nera! 



Niente, dall'Argentina non mi mandano la foto di Tevez....