sabato 14 settembre 2013

Inter - Juve 1-1. Che, oh, che due palle....

E si, vabbè i due gol in tre minuti, vabbè le due palle gol mangiate dalla Juve nel finale che tra l'altro bravo sto Isla che guarda proprio. E vabbè che il pari è anche il risultato ovvio e scontato. Però che due balle, che noia e che scazzo! 

Che ne noi baldi invasori della Milano merdazzura ne loro, la succursale di CPT di Lampedusa avevano palesemente intenzione di farsi del male. Che Buffon ha scommesso sul pari, Mazzarri ha detto che la vittoria non gli interessa e allora.,..
dolce profumo di biscottone!

E il primo tempo è tutto li. Un tiro di Nagatomo-san che rischia anche di lasciare la caviglia sull'infido prato ambrosiano (che se sti giappo falliscono hanno il vizio dell' harakiri...) e un passaggio di Pogba al tizio li alto che sta in porta per gli altri. Che da quella distanza la cosa più difficile era non riuscire  a tirare.....sto Pogba, idolo assoluto sempre e comunque, ha sto vizio di fare le cose difficili.....accidenti a lui!

Intanto Lichtsteiner si pente del bell'inizio campionato e cerca di commettere uno dei suoi omicidi rituali, immolando un giocatore dell'Inter ad un oscuro dio pagano della Svizzera tedesca (mi pare un certo UBS) Mazzarri e Conte giocano a briscola a bordo campo e Bergomi esce completamente di senno mentre Caressa inizia ad imitare il se stesso di Fifa 14 per dare più enfasi al match con un filotto staordinario di Chiellini-Barzagli-Bonucci-Pirlo-Bonucci-Pirlo-Chiellini-Barzagli-tua nonna-la mignotta di tua madre-madonna che palle!
Bello eh, sto primo tempo! 

Nel secondo tempo....no niente, che secondo Bergomi, oramai affetto da una forma grave di astrazione dalla realtà l'Inter domina che infatti tira circa, uh, mai. Che Bergomi è quello che crede a tutto quello che si dice sul signoraggio bancario, alle promesse di Berlusconi, a le stronzate di Voyager e alle pagelle della Gazzetta dello Sport. Poveraccio! Poi oh, noi abbiamo Vucinic con la scusa della gamba per marcare visita e non è che.... un attimo che faccio una partitina ad Assanin's Creed, che è meglio. 

Ah....che ti svegli quando su capellone paraponzi-ponzi-po! arriva il gol di Icardi.
Che ha giusto un pelo rotto le balle sto Icardi, tanto per dire.... 
urge soluzione drastica..... 
E li che esultano. Loro. Per sei secondi che Alvarez torna se stesso per un minuto si perde l'uomo e la pacchia è già finita... 

We, Mazzà, suka!

Poi basta. A parte che Isla, convinto ancora di dover passare all'Inter si mangia un gol a Handanovic al suolo con Mazzà che sadico gli fa anche i complimenti e ci dice che deve andare a coprire la fascia. E quello, ligio, va!
E grosso modo è finita. Contentissimo Mazzà che non ha vinto e pure Buffon che va a recuperare la vincita.
Noia alle stelle, sbadiglio che si libera e un pari che alla fine è pure ovvio.
E io torno a dormire. Ciao eh!