martedì 17 settembre 2013

Copenaghen - Juve 1-1. Noi in Danimarca si va per la fregna....


Che non è che riesci a pensare ad una risposta diversa per spiegare perchè ogni anno (vabbè, son solo due gli anni, ma fa lo stesso, non state li a fare i precisini..) noi si va lassù a perdere punti....

Partita che per dirla con un raffinato latinismo (tanto per ricordare che in preda ai fumi alcolici e in fase avanzata di tossicodipendenza avevi commesso l'errore folle di iscriverti al liceo classico....non fatelo a casa!), definiremo "del cazzo". Toh, va che gergo da parlamentare moderno!

La partita inizia malissimo. Che Marchegiani ci dice subito che la Juve è nettamente più forte. Manco il tempo di toccarti le balle che ecco che arriva il metro di palta....
Nel nulla assoluto, mentre Chiellini si prodiga in una temeraria raccolta dei numeri di telefono delle danesi in tribuna un tizio a caso gli passa accanto e già che c'è inciampa sul pallone e fa pure gol. Educatamente, son scandinavi, chiede scusa ed esulta per contratto.
urlando pure "STOCAZZO!!!!!!"
0-1. Ma Marchegiani ha il colpo di grazia nella canna del fucile: dichiara che il loro portiere, uno che inizia per W e finisce in -and, è molto scarso....

Luca.....statti attento, statti!

Anche stavolta non fai in tempo a toccarti le balle che quello con la W comincia a parare di tutto. Dai palloni ai mattoni, dalle sassaiole alle mitragliate, dalle Alpi alle piramidi, dal Mazzanarre al Reno. Solo che quello non sta ne attonito ne immobile, li mortacci suoi!
Fine primo tempo.

Fa fresco, la tua dieta si è fatta ferrea e quindi ti limiti a bere qualcosa...mi spiace...no Trieste, non porcello bollito....soffro.... .

Nel secondo tempo succede circa lo stesso. Solo che Quaglia rapina un gol e pure l'orologio del difensore.
Così se la imparano sti scandinavi!
E poi niente, che quelli usano un classico schema difensivo pipparolo: 
la trincea.....e chi si è visto si è visto!

Poi alla 197° palla gol fallita, la 116° parata assurda del tizio con la W e la mia milionesima bestemmia (ho battuto un record, fatemi i complimenti) l'arbitro si scassa le palle e fischia la fine.
Niente, 1-1, risultato falsissimo (che doveva finire tipo 4-1) e due punti buttati nel cesso (ma tanto il Galatasaray ha perso tipo 6-1 in casa....).
C'è del marcio in Danimarca. 
.
.
.
.
.
.
... o anche no....