domenica 16 settembre 2012

Genoa - Juve 1-3. Soffrendo il dovuto...


Alla fine dici dai. Dai che è andata. Dai che è una vittoria (la terza in fila) e la 42esima partita utile consecutiva. Alla fine dici anche, ma dai, un cazzo.
Che si, si è vinto, ma vorrei sapere perchè bisogna giocare sempre così male nel primo tempo (era 1-2 con il Napoli e 0-0 con il Parma...). Però poi finisci la birra e ti ridai ad altre attività e ti passa subito.

Primo tempo che va come è ovvio. Squadra da turnover con gente che si guarda negli occhi e si domanda "emmò che debbo fare?". Tipo Caceres che corre anche parecchio ma dopo due mesi non sembra ricordare bene lo scopo di questo bizzarro sport. Meglio di lui fa Matri. Il quale, preso possesso del suo metro quadrato di campo decide di arredarlo e di darsi alla botanica senza più muovere un passo. Il tutto con contorno di Pirlo che prende la trasferta di Genova come una vacanza utile a riprendersi dalla depressione post Italia - Malta. 
Nel mezzo ovviamente il gol di Immobile....tanto per cambiare un attaccante Juventino che tende a fare gol alla Juve. Emmòbastaperò! Vi riprendiamo, non serve che ci facciate sempre gol... 

Conte nell'intervallo si dice felice per la partita... 


Nel secondo tempo cambia...no, niente. Che il Genoa rischia un altro paio di volte di raddoppiare e di metterlo li dove batte solo la faccia di Zeman. Per fortuna non riescono. 
Poi, dopo palo sfigatissimo di Giaccherini (uno che ti riporta alla mente che alla Juve superare i 170 cm sia superfluo...) arriva anche il pari. Era anche ora, cazzo... 
e bravo il giaccherinho...

Nel mezzo Conte cambia un pelo idea sulla squadra. Fuori, grazie all'ausilio di un escavatrice Matri viene estirpato dal campo per far spazio a Vucinic ed entra anche Asamoah. Sta a vedere che.....
...rigore. Che sto anno vanno di moda i rigori per la Juve. 4 partite e 4 rigori (a essere onesti 3 giusti e uno, quello di Parma, sbagliato). Stavolta lo batte Vucinic 
che esulta al grido, classico, di "Ci ammazzo tua madre!!"
Niente. 2-1 e la partita deraglia. Segna Asamoah e finisce.

Alla fine è vinta. Fanno tre in fila. E va benissimo...