giovedì 23 maggio 2013

Spartacus S3E07 - Mors Indecepta....con calma...

Questa puntata gira tutta attorno al concetto filosofico della supercazzola. Con scappelamento a destra. E terapia tapioca come fosse Antani. Con gli autori o supposti tali che, non sapendo cosa inventare, si sono guardati negli occhi dicendosi "oh! Ma se ci mettiamo un sacco di neve e vento e 4-5 scene di sesso più lunghe?". Cioè il solito con la novità della neve...

Si inizia dalla supercazzola. I ribelli sono ancora fermi ad osservare le mura del Fosso di Helm e chiedersi come facesse ad essere così fica quella battaglia, ma anche loro d'accordo sul fatto che NON fosse la migliore battaglia fantasy di sempre... 

Nella frattempo per la foga di andare tutti sul bordo per vedere meglio un sacco di gente è stata uccisa dalla caduta e dalla security, che quel set costa un botto di soldi e guai a rovinarlo. Manco il tempo della foto che arriva l'esercito di Crasso in formazione compatta e ordinata... 

oddio...diciamo con un ordine alla cazzo di cane, ma fa finta di nulla...

...cosa che non scompone Spartaco, arrivato alla 17° puntata consecutiva con la stessa espressione facciale. A 18 batte il record stabilito da Stephen Amell in Arrow.

Dopo un breve saluto a Fandral, intento a tramare qualcosa nell'ombra... 

....facciamo a tempo ad resistere all'ennesima trollata tirata dal Trota alla schiava che la prende con dignità. "Io son nel consiglio regionale", ci dice, "e faccio il lavoro di papà", ci dice, "e ho fatto la laurea in Albania per corrispondenza" ci dice, e"te con la tua laurea vera vatti a trovare un lavoro al call center, stracciona!". Ok...devo prendere a pugni qualcosa...

Tornando in Alaska scopriamo che Spartaco e i soliti 4 gatti hanno messo in piedi un piano
Approfittando della tormenta di neve e della pessima illuminazione del set si avvicinano quatti quatti al campo romano.... il punto forte del piano sta in un fatto noto a tutti coloro che sono stati messi sotto assedio in Alaska: 

infatti, come sanno i più, nei pressi dello Stretto di Bering, chi assedia non vede un cazzo in caso di tempesta... 

...ma gli assediati invece possono vedere benissimo anche in mezzo alla tormenta e lanciare con precisione assoluta frecce da 250 metri. 

Ma anche questa è tutta una supercazzola voluta da Crasso e infatti nella tenda Spartaco e le sue 12 comparse pagate a cottimo trovano un cosplayer di Cristo. 

MOMENTO MINCHIA! 
Tutto sommato c'è spazio anche per un momento minchionissiomo e da triplo LOL carpiato... 
Mentre Spartaco e i suoi scappano arriva il classico che a babbo morto fa l'eroe.
"Si, bravi scappate, che se vi facevo la bua!"

"Come come come????" 

"porcaputt....."

 "emmò adesso lo dici bene!"

"31 sul campo!" 

FINE

Andiamo veloci adesso... 
 Tra una rissa che serve ad allungare il brodo
 ...l'ennesima scena zozza buttata li a cazzo...

 ...una romantica pomiciata in MEZZO ALLA BUFERA

 ...si trova il tempo per la battaglia finale. Che Spartaco ha capito che è tutta una supercazzola e non ci sta...

 ...e dopo averci fatto vedere due che sicuramente moriranno la prossima puntata.....

 ....e come si riciclano le 15 comparse che hai...

 ...ci da anche il cazziatone ai Romani.....dall'alto di un muro fatto di frasche e alto circa mezzo metro pare.

Senza dimenticare i saluti finali. 


Pessima....