sabato 21 aprile 2012

I gruppi che: quando ero ggggiovane! Secondo: Korn

Ok. Oramai ho deciso: questo diventa un appuntamento settimanale. Che fatti i conti dei gruppi metallonzi che ho ascoltato e ascolto, beh, dovrei avere materiale per  12-13 mila post. Che culo eh? Avete la garanzia che la Barba andrà avanti per 120-130 anni. Minimo.... anche se forse per allora i Meshuggah saranno musica classica immagino....

(quando erano ancora giovani e forti...e in 5...e Davis era magro...)

Oggi tocca alla band simbolo della bimbominkiaggine di noi tutti. "Noi" nel senso di noi che abbiamo superato i 19 anni. Che quelli più giovani non sanno neanche di cosa sto parlando....stolti!!!
Oh allora. I Korn li conosciamo tutti per questo pezzo:

video

Che, uh, sarà anche figo. Ma a me non è mai piaciuto. Sarà che era la cosa più banale che hanno mai fatto...

Detto questo gli adepti del culto dei Korn si dividevano in 3 correnti principali. Di cui le prime due degne di rispetto, la terza molto meno....che sarà che avevi già 20 anni quando comparve la terza via e cominciavi a cambiare orecchio, ma amen....


Il culto delle sacre origini  sostiene che i veri Korn sono quelli dei primi due album. Questi.
Korn. E la copertina low cost rulla come poche. 

Life Is Peachy. E anche qui la copertina è una stecca. 

E hanno solidi argomenti a loro favore. Tipo? Beh...Faget, A.D.I.D.A.S. e, che so, Twist? Ecco si. Poi c'era tutta la tiritera sulle origini del Nu metal e menate varie...ma no, noi non ne parleremo. Non oggi almeno...

E John Davis era molto magro. 

Poi cessa la prima corrente e nasce la seconda. La corrente dei Freak, così nominata da ME ispirandomi a quel pezzo da paura che era Freak on a leash.
E qui avevi:
Follow The Leader. Che si: ERA IMMENSO! 

E dentro c'erano: Freak on a leash, che dio solo sa quante volte l'ho ascoltato con il volume che faceva saltare in aria i vetri di casa... 

                                       video

E no, mica solo quella. Che la più bellissimamente bella era It's On che mi piaceva molto il senso di schizofrenia che trasmetteva. E poi via con tutte le altre. Tanta roba, tipo "Children of the KoRn" e "All in the family". 

Infine l'album dominante della corrente di pensiero Freak. 
Issues. 

E qui era tutto dannatamente figherrimo. Due su tutte: Somebody Someone  e, dominante, Beg for me. 

                                      video


E John Davis era ancora abbastanza magro 

E fine. I Korn finiscono qui nel lontano 1999, dopo 5 anni di grande carriera. Ah, no....cazzo, hanno continuato e c'è la terza corrente di pensiero... quella che apprezza delle cose che boh....
E qui c'era un album pezzente: 
Untouchables, del 2002. 

Che aveva grandi canzoni. Tipo, eh, un attimo, spetta, ci arrivo dai...no, niente.Era orribile. Non c'era più il senso di disagio che avevamo trovato nei 4 lavori precedenti. E tantomeno c'era più la sonorita grezza che tanto piaceva... niente era una roba inascoltabile...E SCONTATISSIMA! 

E poi era uscito quell'altro coso li: 
Take A Look In The Mirror. 2003. Uscito a natale....

Che rispetto a quello di prima era un capolavoro. Ma, appunto, era tanto pezzente Untouchables che non è certo un gran complimento. E non centrava una ceppa con i KoRn che piacevano a noi... 
E no, John Davis non era più tanto magro... 


Il punto è che non si sono fermati... purtroppo.... 

E quindi giù di materiale edile, ma non da ascolto: 
See You On The Other Side. 2005

E nel mezzo se ne va, folgorato dalla passione per la parola di Cristo (...) , Brian "Head" Welch. Che vabbè non era un gran musicista, ma era un caso patologico grave. E dopo la conversione diventa un bigotto fanatico...
Qui nella versione Brian Head Jesus.

Ma SOPRATTUTTO, se ne va l'unico che sapesse suonare davvero: David Silveria. 


E John Davis è proprio un ciccione.. 

E da li via di album inutili e senza lo straccio di un'idea innovativa. 

Untitled. 2007. Che a certa roba è meglio non dare neanche il nome.....

E no. Hanno fatto di peggio, molto di peggio... e sempre riciclando la stessa idea. Una ne hanno d'altronde... 
Korn III. 2010. 

E, non paghi del danno fatto a se stessi ancora uno... che non ho mai ascoltato... 
E intanto hai capito che John Davis si è fatto gli ultimi 10 anni contromano... 

E niente. Faccio finta che siano morti. E mi vado a riascoltare Beg for Me con il volume a manetta facendo finta di avere di nuovo 16 anni.

Bye!