sabato 14 aprile 2012

I gruppi che: quando ero ggggiovane! Primo: Children Of Bodom

E quando ero giovine assai (che ripeto: ora non è che sia vecchio, ma mi riferisco all'era della bimbominkiaggine) che si ascoltava? Io all'incirca mi dividevo tra due generi aulici e assolutamente simili. Si, si scherza ovviamente. Comunque si ascoltava metal e, per spirito truzzo che doveva bilanciare la parte marcia o finta tale, ci si dava di techo-hardcore.

Oggi si parla del Metal. Non quello che ascolto oggi (molto, ma molto, ma molto meno!), ma quello che si ascoltava quando, appunto, si era gggiovani (con tante g, che i quindicenni di oggi la grammatica non la conoscono mica come te che hai una laurea che fa la muffa da qualche parte......).

E chi tocca?
Direi che si può parlare del primo gruppo che ho ascoltato per davvero. I Children of Bodom.
(che si vestono e atteggiano allo stesso modo da quando sono nati e cominciano a starti sulle balle)

Band a dire il vero che nei primi tempi era assai interessante. E infatti, anni dopo, resto dell'idea che il loro primo album fosse una grande figata (OGGETTIVAMENTE PARLANDO). 
(il loro primo album e da allora la copertina  non l'hanno mai cambiata che pareva brutto....)

Che a me piaceva assai specie questo pezzo. E lui, il cazzone di Alexi Laiho, che (postilla) era tanto bravo quanto cagacazzi, ci dava giù di screaming. E a me lo screaming non piaceva molto e non piace neppure adesso. Però nel caso riusciva a non darmi fastidio, anzi. 

E quindi il primo album era notevole. L'ho pure acquistato originale. Perdonate, avevo 17 anni e non avevo ancora capito che certe cose, tipo i cd musicali, non si comperano. 

E non era finita qui. Che due anni dopo, nel 1999, usciva Hatebreeder.
(e, appunto, la copertina è la stessa, solo verde menta che fa molto "alla cazzo")

E, si lo dico: era bello pure quello. E pure quello anni dopo mi piace ancora. Che se le cose sono fatte bene perchè non dirlo? E fra le varie c'era questa. Che aveva milioni di effetti vari, una batteria che rullava e una chitarra che girava a meraviglia. 

                                        

E però no. Alexi Laiho continuava a starmi in culo. 
(faccia da sai cosa....)

A Sto punto oramai mi ero convinto che fosse un grande gruppo. Di quelli che anni dopo stai ancora li ad ascoltarli gasatissimo. Ma invece no.
Che infatti nel 2000 usciva Follow the Reaper. 
(e la copertina...niente, è sempre la stessa.... almeno è blu....)

Che, oh, non era male va detto. Solo che alla fine non ricordo una sola canzone che fosse in qualche modo memorabile. Anzi, peggio: ricordo solo Hellion. Che però era una cover dei Judas Priest (a proposito di gente che mi sta sulle balle....). 

E si, Alexi Lahio, mi stava molto più in culo di prima. 
(che la chitarra in realtà te la suona la controfigura!) 

E poi arriva la fine. Anno del signore 2003. Hate Crew Deathroll esce in tutta la sua mediocre mediocrissima mediocrità. 
(e la copertina...no dai almeno oltre ad essere rossa è...boh, uguale?)

E iniziava bene. Che Needled 24/7 era carina, senza essere una canzone eccelsa. Poi arrivava Sixpounder. Di cui hanno fatto un video pezzentissimo. Video che vi guardate qui, che sul mio blog non lo pubblico! 
E alla fine dei 40 minuti di durata dell'album eri pronto a dichiarare guerra alla Finlandia per aver speso 9.99€ (non in negozio, ma su Negative...e ne parleremo!) per una porcheria. 

E si, ora Alexi Laiho mi stava più in culo che mai. 
(che più che marcio sembri frocio....) 


Ma non era finita. Arriva il 2005 e i "nostri" ci riprovano. Che tu dici "vabbè dopo un album di merda arriva il riscatto, no?". Ecco appunto: NO.
(E no... hanno solo fatto l'ingrandimento della mano che tiene la falce....) 

E lo ho ascoltato quell'album. Due volte. Una nel 2005 e una due giorni fa. E sono coerente. Mi faceva ribrezzo allora e mi fa lo stesso effetto oggi. E niente, sono 15,99€ buttati nel cesso. Che anche Negative era diventato caro... 

Alexi Laiho intanto mi stava sempre più in culo. 
(ma sarai coglione!!)

E niente. Non li ho più ascoltati. A parte i primi due cd che ogni tanto riassaporo. 
So che nel mezzo hanno fatto un altro album, Bloddrunk. Che pare sia un'alta mezza schifezza. 
Però...no, niente, hanno solo fatto finta di aver cambiato copertina :-(


E si Alexi Laiho mi sta in culo anche nel 2012. 


E vabbè ci si saluta qui. Domani si torna a parlare di.... boh, che ne so si vedrà.... che forse domani non ci sono neanche. Ecco, non ci sono. Vi saluto con affetto fino a lunedì.