domenica 7 ottobre 2012

Siena - Juventus 1-2. Soffri soffri che alla fine... .

Che dai, è andata.  Cioè, poteva finire con un adeguato 4-0, ma siccome noi in attacco ci si ostina ad avere dei figuranti non è che puoi pretendere di chiudere la partita. Che, scherziamo?

E insomma si inizia con il Siena che ti fa subito vedere di cosa è capace: 27 uomini in difesa, ultimo uomo appena fuori dall'area piccola. Ti dicono, i commentatori, che è per approfittare dei contropiedi. Tu resti dell'idea che sti tizi dovrebbero andare a vendere il pesce, ma fai finta di nulla.

Cmq....non succede circa nulla fino al gol di Pirlo. Classica punizione che al grido di OPPELA ZIO passa sotto la barriera. Figura dimmerda della barriera e 1-0. La vedi bene.

Per qualche secondo. Che Rosina se lo dimenticano in mezzo all'area e lui, educatamente per non abusare della gentilezza, la spara fuori. Grazie, molto generoso. Che Cosmi la prende, guarda un po', molto bene
al grido di "mannaggia a te e a chi ti ha messo al mondo!"
Parte la sequela in cui la Juve fa di tutto per farti angosciare come un interista qualsiasi. Pirlo discute con Giovinco che vuole battere una punizione e gli dice "torna a scavare in miniera, nano del picchio", quella fa una finta tristissima e Pirlo la spara sulla traversa. Bestemmia a scelta.
Poi Cosmi, dopo essersela presa con gli avi di Rosina, con i tutti i tifosi (ad uno ad uno) e con anche con gli arbitri che si stanno occupando di Lazio-Pescara, si fa espellere solo per aver minacciato di morte i tizi della Croce Rossa. Un mito. 
Chiude il paratone su Marchisio. E ti tocchi le balle, che hai capito che...OPORCAPUTTANA! il gol di Calaiò, che approfitta del fatto che Lichtsteiner e Marrone si sono distratti per discutere se sia meglio la Coca o la Pepsi (per altro la risposta è, ovviamente, Pepsi).

Intervallo.   Il pareggio lo hai preso benissimo. 
quasi
Secondo Tempo. 
Ti ricorda quelle volte che al campetto assemblavi le squadre, sceglievi quelli forti e ti bullavi del fatto che alla fine battevi gli avversari scarsi. Ecco, non centra nulla. Che la Juve fa i soliti 387 tiri e il 142% di possesso palla. E come è regola ovvia non segna. Ma mai mai mai. 
E che le cose non siano normali lo capisci dalla prestazione del Giovincolo. Che fa un partitone....in compenso Vucinic gioca dimmerda e questo ti sorprende meno. 

Poi, dopo che la Juve ha fatto scaldare anche Andrea Agnelli che non si sa mai, arriva il saettone di Marchisio. Esulti, prendi i tre punti te ne vai a casa fischiettando. E simulando di esserti goduto un mondo la partita. 


P.S.
Per ora la Juve cmq va molto meglio anche dell'anno scorso. Alla settima giornata sono 19 punti (6 vittorie e un pari) contro 13 (3 vittorie e 4 pari), 17 gol fatti contro 11 e 4 gol subiti contro 5. Non lamentiamoci, dai... e cmq sono 46 di fila senza sconfitte...