giovedì 17 maggio 2012

Il mio mini Reboot Dc. Parte 2: Lanterna Verde e Justice League.


Proseguiamo da dove ci siamo fermati ieri. Il tema è sempre il reboot (che boh, mica ci ho visto tutto 'ste novità dentro...) della Dc. Oggi parliamo di una serie di cui non vi frega quasi nulla ma che però vende abbastanza e a me piace tanto, ossia Lanterna Verde e di un'altra serie che invece piace a tutti, ossia Justice League.

Emmò andiamo.

Si inizia da Lanterna Verde, che sennò se la metto alla fine non ve la cagate di striscio. Che tanto la maggior parte di voi sarà già andata alla fine del post... e che a me invece le saghe a base di battaglie spaziali  a colpi di raggi laser mi son sempre piaciute assai.
1- Lanterna Verde #1: Si inizia con Hal Jordan che non è più nel corpo della Lanterne e Sinestro che torna a farne parte. Reboot vero eh? Manco per la cippa. Che se dopo Batman e Superman vi pareva che il nuovo universo Dc fosse  uguale a quello vecchio ecco che qui ci avete proprio ragione e infatti si ricomincia dalla saga delle "Guerra delle Lanterne". Che, boh, a te pareva fatta alla "ndo cojo cojo" e forse è pure vero. Che però la storia inizia bene. Un po' perchè Sinestro è incazzatissimo, un po' perchè Hal fa la sua bella figura di palta (che se la merita sempre..) e un po' perchè c'è quella topolona di Carol Ferris (sotto), un po' perchè sembra l'inizio di una gran bella saga e un po' perchè Geoff Johns e uno che i nerd li capisce e scrive anche bene.
(Carol Ferris, che ci ha il costume carismatico...) 

A questo si aggiungono i buoni disegni di Doug Mahnke (che te lo dico a fare che son buoni...) e il gioco è fatto. La prima è andata bene. 

2- Si prosegue con "Il corpo della Lanterne Verdi", ossia con le avventure di Guy Gardner e John Stewart. Che son lanterne come Hal ma però non ti stanno sulle palle e la cosa è tutta a favore della serie. Anche qui una storia che si presenta bene, scorre via senza mai dare noia e alla fine ti lascia il desiderio di continuare a leggere. In verità non sembra annunciare nulla di sconvolgente sia chiaro, però si fa apprezzare. Pure qui ottimi i disegni (di Fernando Pasarin), ma, come già detto vale per quasi tutto il reboot. 

3- L'albo si conclude con "I Nuovi Guardiani". E qui tocca a Kyle Rayner e, si, lo diciamo, lui ti sta pure simpatico. Storia abbastanza buona per un riempitivo in cui succede ancora poco e non è chiaro dove si voglia andare a parare. Che essendo solo il primo episodio non è un gran problema comunque. Anzi a dirla tutta i disegni di Kirkham mi son piaciuti davvero tanto. 

Nel complesso davvero un bell'albo. Che non ha niente a che fare con un reboot, ma chissene. 

Voto all'albo nel suo complesso:
Ossia 4/5 di Chuck. meno del pollice alto ma decisamente buono.

E ora Justice League. Che si vabbè lo so...era quello che vi interessava di più. 

1- "Justice League" #1 è effettivamente una gran cosa. La migliore tra le 12 serie che ho letto finora senza alcun dubbio. Ovviamente è solo l'inizio ma promette bene che meglio non si potrebbe. Per ora sono comparsi solo 3 eroi e la Justice League non esiste ancora, ma è stato bello vedere gli eroi prendersi per il culo e scambiarsi pugni e sberloni. E poi ci sono i disegni di Jim Lee. Che solo per quelli potresti comprare l'albo. Anzi due. E la storia è di quel Geoff Johns di cui si diceva prima. 
E qui abbiamo Batman braccato in quel di Gotham mentre fa il suo mestiere (che la Gotham di queste pagine è meravigliosa);
Hal Jordan che fa la domanda da coglione,.....che se hai davanti Batman è ovvio chiedergli se esiste davvero...metti che la polizia abbia mobilitato tutte le sue forze per sport... 
E infine Superman che spacca come non mai. 
Puro ludibrio! 
2- Ecco, poi c'è il primo capitolo dell'altra lega...la "Justice League International". Che non mi è mai piaciuta e qui c'è una storia che più noiosa non poteva essere. Che poi gli eroi secondari della Dc non è che mi entusiasmino (ci sarà un motivo per cui prima del reboot la Marvel faceva regolarmente a pezzi la Dc, no?). 
Unica cosa carina sono i disegni di Aaron Lopresti. Carini, non bellissimi però. Qui va detto: maluccio... 
3- Chiude "Hawkman". Che è uno dei personaggi che mi piace meno in assoluto. E la storia francamente non promette nulla di buono ne tantomeno di esaltante. Ci provo ancora il mese prossimo sennò la abbandono. 

Voto all'albo nel suo complesso:
2 Chuck e mezzo. Che il primo numero della nuova Justice League vale il massimo dei voti, ma il resto dell'albo è davvero pesante, quando non assolutamente noioso. 


E anche per oggi ci si saluta. Se tutto va bene settimana prossima mi procuro altri due albi, che sono Wonder Woman/Green Arrow e Giovani Titani. Nel caso vi si fa sapere.