sabato 12 maggio 2012

The Ultimates. Una nuova saga....epicamente epica!

La Marvel ha da tempo annunciato di aver intenzione di rilanciare l'Universo Ultimate, caduto un po' in disgrazia negli ultimi anni. Per ora in Italia abbiamo avuto solo due uscite: il primo numero del nuovo Spider-man e questo primo albo della nuova saga degli Ultimates (a breve anche Ultimate Hawkeye e il nuovo Ultimate X-Men). Ancora presto, quindi, per dire se il risultato sia stato conseguito, ma certo possiamo già dire che l'inizio è eccellente. 
Del nuovo tessiragnatele abbiamo già parlato qui
Oggi invece parliamo degli Ultimates.

E lo dico subito. La parola che mi è passata per la testa alla fine della lettura è stata : P-A-Z-Z-E-S-C-O!
Jonathan Hickman ha fatto un lavoro eccellente, sfruttando al meglio l'elemento maggiormente caratteristico dell'universo Ultimate, ossia la possibilità di stupire e di apportare cambiamenti epocali in ogni storia. Per capire il punto è sufficiente arrivare alla fine dell'albo in questione....e quando scoprirete (nel secondo numero in uscita a luglio) l'identità del nemico che muove la fila la sorpresa sarà totale.


Ma i meriti vanno oltre a questo. E si identificano ne "I figli del domani". Una perfetta società post-umana e utopica nella quale l'autore recupera molti degli aspetti cari alla fantascienza classica: eugenetica, clonazione, eliminazione dell'individualismo, azzeramento del contatto umano a favore del perfetto sviluppo scientifico, eleminazione della differenza sociale e simbiosi tra uomo e macchina. Un mix che risulta non solo inquietante e capace di mettere a disagio il lettore, ma che è anche incredibilmente disturbante. 
Perfetta poi l'idea di far scontrare questa società utopica e non più umana con il suo perfetto opposto: Asgard. Il dominio della scienza e della razionalità contro la potenza della natura e l'imponderabilità degli dei. Uno scontro che però non è per nulla epico. Infatti, semmai, è disperato e tragico e lascia al lettore un profondo senso di angoscia riuscendo anche a trasmettere una sensazione di impotenza.

La narrazione è ottima al livello del soggetto, tanto nei tempi quanto nei dialoghi e va in crescendo, trasmettendo perfettamente l'atmosfera di una emergenza crescente e che ben presto va fuori controllo (in particolare per mezzo delle reazioni di Nick Fury, tornato a capo dello SHIELD). 

A corroborare l'eccellente lavoro di Hickman abbiamo i disegni di Esad Ribic. Un lavoro, il suo, che definirei poco meno che impeccabile. Abilissimo in particolare nella rappresentazione degli scenari della Cupola dei Figli del Domani. Perde forse qualcosa in precisione per quanto riguarda lo scontro ad Asgard, ma da qui a dire che siano disegni meno che ottimi ne passa.... 


In conclusione
Il buon giorno si vede dal mattino... o così diceva un tempo. Speriamo che sia vero, perchè questo primo numero dei nuovi Ultimates è una delle cose più belle prodotte dalla Marvel negli ultimi tempi (e si, abbastanza bello da farti dimenticare quella porcheria di Spider Island e quella mezza truffa di Fear Itself...). 
I miei complimenti a Hickman e Ribic...e speriamo che vadano avanti così! 













P.S: avviso ai naviganti...domani si torna a parlare delle metal band di quando noi si era più giovincelli, mente lunedì parlerò dell'ultimo capitolo di Fear Itself.