martedì 21 agosto 2012

Ve li ricordate i mignottoni di Final Fantasy?


Partendo dal capitolo 7, o per far felici i fans sempre più datati diciamo VII.
Che Final Fantasy lo hai giocato fino al capitolo X, poi l'XI non te lo sei cagato, del XII ricordi che aveva per protagonista un ladro omosessuale di 17 anni che ne dimostrava 11 e vestito come uno zingaro e del XIII sai che...no, quello andava bene.
Però, come è ovvio visto che si tratta di  un gioco Giapponese, erano sempre pieni di mignottone. Che con ogni pretesto venivano trattate, tra le cose, da, uh, mignottone. Ed era uno dei punti forti della serie. Che dopo i Capitoli VII e VIII hai smesso di capire le storie e di divertirti a far combattere i pupazzetti...

Final Fantasy VII 
Sulla cui fama la Square ha campato di rendita per anni...che aveva la storia migliore, il cattivo più epico di sempre (Sephiroth) e il personaggio più bullo della storia dell'Universo 
Vincent. E qui non si discute. 

Finita la fase amarcord passiamo al punto. Nel gioco spiccava Tifa
E uno che non sa te lo domanda...perchè spiccava così tanto l'amichetta del protagonista che sarebbe finita a farle da rimpiazzo di una tizia (Aeris) che era al tempo stesso odiosa e morta? 
Perché, consapevoli che i giocatori avevano in media 13-15 anni ci avevano piazzato una quinta e via di scosciata. Ah, le vendite andarono alla grande.... 

Final Fantasy VIII
Il gioco con il protagonista insulso, figlio di padre ignoto, il quale padre sarebbe diventato, a caso, presidente del paese più vasto e potente del mondo mentre il figlio veniva spedito a farsi pestare a sangue e crescere represso in una scuola per mercenari dove l'esame finale consiste in una riedizione su scala nucleare dello sbarco in Normandia, aveva quatto puttanoni mica da ridere. 
Rinoa. Che tu sognavi facesse la fine di Aeris per quanto era odiosa. Che era un volgare cesso. Ma in compenso passava le 300 ore di gioco a buttarla selvaggiamente li davanti a Squall che, povero coglione, diceva sempre no. E lei ci prova e ci riprova..
Quistis. Ossia la prof porca su cui gli studenti ci davano di mano. Che, ammetto di non averlo cercato molto, aveva questo particolare look per la battaglia composto da stivali e completino in pelle e frusta per fantasia sadomaso... E poi ti domandavi perchè Squall e Seifer sono cresciuti come degli ebeti... 
Selphie. Che tu dici "ma no, lei no, era pure simpatica!". Simpatica un cazzo.Che, tra le cose, non la usavi MAI e le davi i G.F. più scarsi che avevi. La tizia non se la cagava nessuno. Mai. E infatti appena l'odioso Irvine Kinneas le rivolgeva il saluto cominciava a dargli adosso che "dai veloce che mi si fredda". Una roba inguardabile. 
Edea. La strega cattiva che poi diventa buona, che prima devi uccidere e poi scopri che aveva fatto da mamma a tutti i personaggi della storia. Notare la maligna scollatura, vera causa della caduta di Galbadia..... 

Final Fantasy IX
NULLA. I personaggi erano tutti dei bimbiminkia... e infatti creò delusione...anche per il livello di difficoltà del gioco vicino all'idiozia.... 

Final Fantasy X
Che mi fece cacare. Ma aveva il SECONDO personaggio più bullo della storia, ossia Auron. 
Per il resto.... 
Yuna. Impegnata in un viaggio attorno al mondo per salvare il pianeta e dedita alla pastura d'altura con Tidus. Un personaggio che ti obbliga a 450 ore di dialoghi (non saltabili...) a base di "te la do, non te la do, tra-la-la-la!". Poi, dato che Tidus era un coglione, quando decide che gliela da lui scompare nel nulla e per sempre diventando il re delle pippe a gravità zero. 

Rikku. Come dubitare della moralità di una tizia che gira il mondo in tanga, minigonna ascellare e che si è dimenticata a casa la maglietta??? 
Lulu. Che se sei una vera strega devi per forza girare con una abito che sembra un gioco per pervertiti e l'autoreggente in vista per i camionisti di passaggio. 

Final Fantasy X-2
Una colossale puttanata per bimbiminkia con soldi da buttare nel cesso. Anche qui qualcosa da ricordare. 
Paine. La spadaccina che se per caso butta bene la butta pure lei al primo che capita... 
Leblanc. Che come tutti i personaggi inutili della saga deve avere una scollatura appena accennata.... così per attrarre le ire dei protagonisti... 

Final Fantasy XII 
Ashelia. Che, boh, a un certo punto si scorda che combatteva per liberare il suo regno e si invaghisce di un tizio omosessuale e sfigatissimo solo perchè è il protagonista. E il regno? Boh, dimenticato... 


Final Fantasy XIII
No. Lightning no. Il primo e unico personaggio femminile davvero riuscito. E cazzutissima tra le cose. Che per di più si veste in modo credibile, ha un Esper che spacca (Odino) e pure su FF XIII-2 l'hanno trattata con rispetto. 
Piazzandoci un abito molto fantasy-style che però ci sta eccome. 

Il problema è il resto. 
Oerba Dia Vanille. Notevole la quantità di volte in cui le riprese che la riguardavano partivano dal culo e per la quantità di volte in cui si piazzava ad angolo retto e pastura con chiunque le capiti a tiro. 

Oerba Yun Fang. Alias la pornozingara di Final Fantasy. Che oltre al look che non è dei peggiori c'ha quello sguardo... 
...che leva ogni dubbio.... 


Ed in futuro? Si vedrà....