domenica 14 luglio 2013

Pacific Rim. La recensione con l'orgasmo.


Hai atteso questo film per quanto? Sei mesi? Sette? Va ben, non è questo il punto. Il punto è che doveva essere il film nerd dell'anno del secolo. E si, ci è riuscito. Ma facile facile!

La storia
Allora.....ci sono dei mostroni giganti che escono da un buco per fare danni e dei robottoni giganteschi, alti come grattacieli e grossi come montagne che li prendono a pizze in faccia. Nel mezzo vengono rase al suolo intere città, le petroliere vengono usate come mazze da baseball e i combattimenti vanno dalle profondità oceaniche allo spazio. Tutto assieme. EVVAI! 

Poi ci sono dei tizi che fanno delle cose, dei personaggi stereotipatissimi, una storia messa insieme con lo spago e della battute che non fanno ridere. Che senti.... CHI SE NE FREGA! 
Volevi vedere dei robot giganti che spaccavano tutto e dei mostri ancora più grossi che zampoganvano a destra e sinistra senza ritegno, mica un dramma esistenziale sulla pesantezza dell'essere soli al mondo. Cioè....la storia era una cosa che proprio non avevi minimamente intenzione di prendere in considerazione.

SPATAFASH!
Perchè alla fine ti sei divertito come un bambino e nel mezzo giureresti di aver visto qualcuno fare le capriole mentre un grattacielo veniva piallato da una manata robotica.
E perchè alla fine questi robottoni vanno da quelli di Micheal Bay e li prendono a coppini sulla nuca tacciandoli di ignoranza. E pure a ragione.

Ah si... 

Al di la del look che le avevano rifilato nel film tu resti dell'idea che la Mako Mori qua sopra sia abbastanza topa da meritare una menzione nel tuo blog. Che è un onore che guarda non ti dico...

E gli altri Giappi che dicono?
Poi è anche pieno di patetici cazzoni che sostengono che sta roba ai giapponesi veri non piace e non l'avrebbero voluta. Sarà. Intanto Go Nagai, il signore assoluto del mondo robotico, parlando del film ha detto quanto segue:
"I was overwhelmed by the intense kaijū vs. giant robot action. It was fun!"

Insomma
Lasciate perdere la storia, i personaggi e tutto il resto. Vanno bene per valutare altri film. Qui c'è da divertirsi e da rimanere a bocca aperta. Punto e basta. E no, questo non è poco. Manco per il cazzo!