lunedì 1 luglio 2013

Falling Skies S302- Collateral Damage. Ma soprattutto tanta ignoranza....

Fremevi da desiderio di procedere con la serie conclusiva (si spera....) di questo capolavoro post-modernista. Poi, quanto ti sei ripreso dal coma in cui eri sprofondato, hai trovato il tempo di raccontare il secondo imbarazzante episodio.. 


Si parte con il botto! I nostri, due tizi di cui non ricordi mai il nome, hanno trovato una finitissima centrale nucleare (con tanto di fumo falsissimo realizzato con Commodore 64) ancora in funzione nel mezzo di un non ben precisato luogo... 

Neanche il tempo di dire "ma che cazzo....??" che subito ti fanno vedere i soliti quattro robottoni. Che uno si chiede che cacchio ci facciano gli alieni con una centrale nucleare. "Ci alimentano le loro macchine, che il gasolio costa troppo", ci dice il tizio a caso che ha scoperto la cosa. Che questi alieni viaggiano nello spazio ed esistono da milioni di anni e da loro il referendum sul nucleare non aveva raggiunto il quorum. 
il leader degli alieni invasori.... 


Dopo una serie di riflessioni inutili, durante le quali ci viene fatto vedere gentilmente che la centrarle si trova da qualche parte sotto al Monte Pizzoc, arriva la solita roba.

 ...con tanto di memorandum per ricordarci quattro cose: 1) che gli alieni non rispettano i diritti sindacali; 2) che la centrale è un rudere visto che la gente muore per le radiazioni, anche se lavora all'esterno; 3) che gli sceneggiatori sono dei cazzoni, perchè nel caso l'area dovrebbe essere inabitabile per centinaia di chilometri e quindi le due spie dovrebbero essere già spacciate, 4) che gli alieni sono iper-evoluti, ma non hanno macchine capaci di fare il lavoro in modo più efficiente di un gruppo di bipedi dalla forza fisica molto ridotta e che poi muoiono... 
Cura per i dettagli - Falling Skies 0-1

Concluso il primo pezzo di ignoranza si torna alla città di Charleston dove Pope e un tizio di cui, tanto per cambiare, non rammenti il nome, parlando di filosofia. O di mignotte. Adesso non ricordi bene.

La vita al campo prosegue come sempre con un tizio a caso che fa il bullo e ci dice alla sguattera che serve il rancio a base di radicchio e fagioli che ha un braccio grosso così e un cannone grosso cosà e che se vuole le ci infila lo sfilatino.
 Poi, non pago del due di picche ci prova con la solita bionda dalla dubbia morale...

...fino all'arrivo del figlio raccomandato del Leader Carismatico. "We, bottana, che stai facendo????", "I cazzi miei", ci risponde quella, "Ti tiro due cinquine sul muso", insiste lui, non pago del fatto di essere un personaggio superfluo quanto un Alvaro Pereira qualsiasi, 


"Alzati e vieni a dirmelo in faccia", ci dice lei andando poi a raccogliere il cinque alto da tutti i presenti che le hanno appena intitolato un fan club per la trollata. 


Lui la prende benissimo. 

Intanto ai piani alti i preparativi vanno avanti. Lo Stato Maggiore, composto dal nonno del generale Ross Thunderbolt e dall'onnipresente alcolizzato sta facendo il punto della situazione al Leader Maximo...

....impegnatissimo, lui, a leggere un foglio bianco. 

Poi, grazie ad una dettagliatissima mappa donata dai bambini di prima elementare di Busto Arsizio, si procede alla preparazione del piano per la conquista della centrale nucleare. Si parte dalla Kamchatka e poi, se con i dadi si ha culo, si va verso ovest. 

Per fortuna, e dopo aver represso una bestemmia, la burocrate solerte, ci fa notare al trio delle meraviglie che magari, per entrare in una centrale nucleare senza farla saltare in aria, servirebbe un tecnico nucleare.. 

"GENIO DI UNA SCIENZIATA!" ci dicono il bevitore di grappa e il Leader in coro, che loro alle lezioni di fisica facevano sega. 

Dopo aver ricevuto un secco no dalla loro prima scelta, passano all'alternativa. 

Un tizio assurdo e grottesco che vive sotto terra in mezzo agli alambicchi e agli elettori del PD ancora in vita.
"Spiegaci come si spegne un reattore" ci chiede il Leader...

"E spiegati sto cazzo!" ci risponde lui con la franchezza dello scienziato onesto.

Intanto, giusto per perdere un altro po' di tempo che sai mai che gli spettatori possano riprendersi dal coma, ci si fa vedere la mamma che si prende cura della bambina, salvo accorgersi di un paio di cose strane...
...tipo che parla, cammina e, peggio di tutto, tifa Inter. Una giovane vita distrutta già dalla culla. Che due palle....

Poi, con una sottigliezza fatta apposta per farti capire che le due scene di prima servivano solo ad allungare il brodo, si torna esattamente al punto di partenza con lo scienziato che ci spiega ai due caproni come si spegne un reattore.

Ma è tutto inutile.I due non capiscono una cippa e a quello viene un attacco isterico...

Poi, visto che l'espediente dell'auto-riciclaggio di una scena appena vista nella puntata ha funzionato gli sceneggiatori si guardano e si fanno l'occhiolino. E sai cosa? Lo rifanno.... si torna alle mappe disegnate da un bimbo delle elementari...

Momenti d'impatto? Toh, ve ne metto uno io... specie da metà in poi...


Torniamo a noi.... 

Intanto il piano elaborato dal quel brain storming di cui sopra sta andando dimmerda. Neanche il tempo di accendere la macchina che subito vengono crivellati di colpi...

 ...e dal ghiaccio secco del Muretto che agli alieni piace un casino Gigi D'Agostino...

 "Bel piano dimmerda" ci dice Pope che voleva entrare in disco ma ha dimenticato a casa il portafoglio..

Ma, tanto per cambiare, è tutta una supercazzola. Gli altri fermi la a farsi impiombare e quegli altri, guidati dal Leader Carismatico che entrano dall'altra parte quanto tutti sono impegnati. "Abbiamo fatto un bel lavoro" si dice il Leader. ABBIAMO. La faccia come il culo. 

Nel frattempo il felicissimo scienziato nucleare è diventato Jurgen Klopp.

Finalmente, dopo 30 minuti i nostri entrano nella cantiere di una ditta di costruzioni che si fa finta assomiglia d una centrale nucleare.

 Una centrale nucleare con gli interni di un ospedale

 ...e con delle cose radioattive buttate li in mezzo a un corridoio per convincerti che quella è davvero una centrale nucleare...

Purtroppo il dottore perde gli occhiali e la centrale è diventata una schifezza che gli alieni quando gli scappa la fanno dove capita e vien fuori tutta una roba appiccicosa che poi se non ti lavi le mani ti viene un eritema..

E allora come fare? Ovvio collegando i fili sotto la consolle. Che per manomettere una centrale basta avere un po' di pratica con i motorini e con il furto di automobili. Ora sapete cosa è successo a Three Mile Island.
Intanto per lo spavento il dottore è diventano un ibrido tra Jurgen Klopp e Colin Farrell. Tutta colpa delle radiazioni.

 "Taglia il filo rosso!" ci dice il dottore. E quello sbaglia e taglia il cavo verde.

Esplode tutto. Muoiono tutti e la serie finisce come tutti abbiamo sperato. Evvai!

 Poi mi sveglio e mi accorgo che non è successo nulla...

Alla base è arrivato il momento della resa dei conti. L'alcolizzato è incazzato nero per essere stato usato come sacco d'allenamento e decide di dirne quattro al Leader Carismatico. Vai, cazzo, fagliela vedere a quello stronzo!!!!!!!!!!! 

Si, ciao! 

Sto 'mbriachello!

E qui finisce più o meno...il resto non me lo ricordo...