martedì 30 luglio 2013

I 10 peggiori colpi di mercato della storia della Juve.

Nota di cancelleria: settimana prossima tocca al Milan....tra due all'Inter (ma nel caso forse sarebbe meglio elencare 40-50 nomi...che Branca e Moratti hanno dato grandi soddisfazioni).

Ovviamente essendo tu nato nella seconda metà degli anni '80 elencherai quelli che hai visto con i tuoi occhi....

10- Reto Ziegler ed Eljero Elia

Ora. Sulle doti tecniche di questi due non hai nulla da dire. Come non può dire nulla nessun tifoso Juventino. Più che altro potresti interrogarti sulla tattica che Marotta porta avanti da anni: comperare giocatori che non servono a una ceppa o che vanno solo in prestito..... Elia inoltre era un cazzone assurdo che dimostrava grande talento con Twitter....

9- Tiago Mendes
Il Ricky Alvarez della Juve. Grande operazione della premiata ditta Secco-Blanc (brrrr....)
3 stagioni in bianconero e nessuno che abbia mai capito a cosa diavolo servisse questo tizio. Si cioè, oltre a litigare con TUTTI i compagni di squadra e a chiedere continui aumenti di ingaggio.
Ma poi non è colpa sua se piaceva a Ranieri....uno che di trofei ne ha vinti a pacchi...

8- Milos Krasic

Con l'aggravante di avertici fatto credere....
La sua storia è nota a tutti visto che è recentissima. Bravissimo a fare sempre la stessa finta, tatticamente autistico, capace solo di correre ma non di fermarsi prima di varcare la linea di fondo campo, difensivamente inutile quanto una bevanda al sapore di sudore. 
E spacciato per mesi come il nuovo Nedved... 

maestà....li perdoni.....non sanno quello che dicono...

7- Athirson
Al secolo Athirson Mazzoli de Oliveira. Che anche Moggi di tanto in tanto faceva delle cappelle di mercato assurde. Annunciato come difensore con il vizio del gol (in Brasile aveva giocato 200 partite segnando 22 gol, di cui 18 nelle due stagioni precedenti) viene anche caricato di una di quelle nomee che stroncherebbe chiunque: quella di erede di Roberto Carlos.
Ovviamente dopo una sola stagione,con la bellezza di 5 presenze 5, viene rispedito in Brasile che li c'era bisogno di muratori.

6- Fabian O'Neill
Ancora Moggi, tanto per non dare sempre addosso a Marotta.
O'Neill, noto per il fisico da divoratore di tortellini, arriva alla Juve dopo 5 anni al Cagliari. Di cui solo uno davvero di impatto. Ma nel 2000 le squadre italiane hanno ancora uno zillione di soldi da spendere e così parte l'asta selvaggia tra Juve e Inter. Vince la Juve. Purtroppo. Da allora svanisce nel nulla salvo qualche avvistamento nelle trattorie di Torino e dintorni...

5- Diego
Per metà opera della premiata ditta Secco-Blanc e per metà opera di Marotta
Diego Ribas da Cunha resta secondo te un ottimo giocatore che però non ha mai trovato la sua vera dimensione. In ogni caso il suo arrivo nel 2009, per 30 milioni di euro, aveva scatenato l'entusiasmo generale della tifoseria. Poi la stagione fu una merda e niente, l'entusiasmo era svanito. 
Va da se che il buon Diego era deciso a rimanere alla Juve per fare meglio. Peccato che nel 2010 l'universo bianconero venisse devastato dal cataclisma Delneri/Marotta. 
Morale della favola: torna al Wolfsburg per 15 milioni. Che è come dire che la Juve ha speso 15 milioni per prendere un giocatore in prestito... 


4- Bendtner e Anelka

A luglio doveva arrivare Van Persie dall'Arsenal. Poi dall'Arsenal è arrivato Bendtner che ti offendtner.
A gennaio doveva toccare all'ex-Chelsea Drogba. Invece di ex-Chelsea è arrivato Anelka.

PORCA PUTTANA! 


3- Felipe Melo
E qui cominciamo con i pezzi grossi.
Il cartellino rosso vagante, l'uomo che ha battuto ogni record di palloni persi, colui che nel 2010 ha eliminato da solo il Brasile ai mondiali dimenticandosi che era la sua stessa squadra.
Ovviamente pesa molto il fatto che sia costato 25 milioni. Che per la nota sono il doppio esatto di quello che si è pagato per Vidal (12,5 milioni di cui 2 di bonus).
E alla fine ci ha pure presi per il culo....


2- Esnaider
Il 1999 fu un anno sfigatissimo. Del Piero rotto per tutta la stagione, Inzaghi fuori per mesi, Lippi dimissionario. E allora si va sul mercato ed ecco che arrivano Esnaider ed Henry.
Poteva Esnaider sostituire Del Piero? No. Ovvio che no.
Oltre alla faccia da tossico distrutto dagli eccessi si portava appresso anche un piede con cui avrebbe potuto piantare dei pali di cemento. Una coppia d'oro quella che formava con il dentone Fonseca.,.... sento ancora i brividi di terrore...

1- Henry
Che è tipo il tuo giocatore preferito di SEMPRE .
Peccato che fosse arrivato, appunto, in quel maledetto 1999. E che Ancelotti di lui non avesse capito un cacchio. Peggio ancora che dopo 6 mesi Moggi abbia pensato bene di venderlo all'Arsenal per un tozzo di pane....

WE! Ciao Luciano!