sabato 2 novembre 2013

Long Wei #5 - Il Leone. Recensione

Partendo dal principio c'è che devi scusarti per il ritardo con cui pubblichi la recensione....causa lavoro devi un attimo organizzarti...ma andiamo al sodo! 

Incorniciato dalla miglior copertina vista finora, Long Wei si riprende dal mezzo passo falso del mese scorso (giusto un disguido tecnico in una storia comunque piacevole) e piazza una storia che ha dentro di tutto e di più, ma sempre all'insegna di quegli elementi che ne fanno una lettura estremamente gradita: iperdinamismo, citazioni a raffica, ironia, dialoghi brillanti e veloci e la saggia scelta di non prendersi mai troppo sul serio e pensare semmai al divertimento pura e semplice.....averne di serie così.....

Magia vs Magia! 
Diego Cajelli continua nell'eccellente operazione di mescolare fatti veri di cronaca (da cui prende ispirazione) a invenzioni narrative, un sistema oramai assodato per un meccanismo che genera storie di assoluto interesse, senza mai dimenticare di portare avanti la continuity e di sviluppare i suoi personaggi.

Da una parte c'è la sfida delle culture, delle magie, delle finzioni sceniche che giocano sull'ignoranza delle vittime che poi altro non è che una lotta tra un trafficante di esseri umani e l'eroe del quartiere. Magia, fantasia mescolata a brutale cronaca quotidiana in un mix che predilige l'aspetto avventuroso, ma che senza alcuno sforzo avrebbe potuto anche orientarsi verso quello drammatico (anche se nel caso avrebbe appesantito un po' troppo il ritmo). 
E dall'altro lato c'è un protagonista che mano a mano diventa sempre più familiare, sempre più interessante e che cresce albo dopo albo. Poi, lo sapete, la combo Long Wei - Vincenzo è talmente perfetta che non vale neanche la pena stare qui a ripeterlo. 
Un episodio molto piacevole, ancora diverso dai precedenti e pure perfettamente coerente con gli stessi. Avanti con il vento in poppa! 

Disegni 
Come sempre i disegni rappresentano uno dei punti forti della serie. Nel caso di Valerio Nizi le tavole parlano da sole......facciamo che appena trovo un albo disegnato male ve lo faccio notare....ma vista la media ho la piacevole impressione che non succederà. 
Qui però ci sono talmente tanti dettagli e tanti colpi di classe che vale la pena almeno fare una ola....