lunedì 25 novembre 2013

Le Storie #14 - Cuore di Lupo.

Ricordando per l'ennesima volta che le recensioni di questo blog sono (quasi) sempre schiave dei tuoi gusti personali dirai che questa storia non ti è piaciuta. Ma proprio per nulla. 

Ritmo incostante e personaggi in cerca di autore. 
Partiamo da ritmo narrativo. Ad un primo atto a velocità iperluce segue un secondo atto leeeeeeeeento che conduce stancamente ad un finale iperdinamico e pieno zeppo di soluzioni estemporanee che appaiono a dir poco forzate se non addirittura eccessive (l'orso e il superman alcolista...). 
Peggio ancora è il fatto è che i personaggi non funzionano come dovrebbero. C'è il giornalista mezzo nativo che non è ne carne ne pesce. C'è un cattivo che non incute ne rispetto ne timore ne disprezzo e  ci sono tanti personaggi molto stereotipati che fanno delle cose senza che se ne avverta alcuna necessità e senza che le loro azioni aggiungano qualcosa ad un trama che sembra composta da 3 storie diverse messe assieme alla meglio. 

Un cartolina dal Montana 
L'idea che mi son fatto (sempre in una visione del tutto personale) è che ad Ambrosini interessasse molto più l'ambientazione che non la storia stessa. Cioè che la scatola, in questo caso, fosse molto più importante del contenuto. La New York degli affari sporchi e della mazzette, il Montana in versione far west moderno e la riserva indiana tanto per accennare alla condizione odierna dei nativi americani. Poi, creato l'involucro, ci ha piazzato dentro un po' di gangster movie, qualche sparatoria e una serie di scene a fare da collante per l'insieme. 
Il risultato finale è che nulla di quello che hai trovato nelle 110 pagine ti ha colpito e a malapena ricordi il nome del protagonista. 

Disegni 
Ambrosini parte bene. Poi si perde per riprendersi parzialmente nel finale. Nel complesso una prova inferiore a quella precedentemente offerta in "No Smoking". 

Insomma 
Insomma.....insomma! Una storia che non ti è piaciuta e che soprattutto ha finito con l'annoiarti. Ma, oh, non può mica piacerti sempre tutto. Che magari a voi invece è piaciuta eccome, quindi fa niente. 

Voto 
Soggetto: 4/5
Sceneggiatura: 5-
Disegni: 5.5