lunedì 6 gennaio 2014

Juventus - Roma 3-0. Un-due-tre-l'aiutino dov'è?

Cioè..ma pensa se ce lo davano l'aiutino, che poi a Totti da quella volta delle 4 dita non gli ha mai più detto bene con la Juve e si è portato a casa cartoline fantastiche che ora, devotamente, a fine post sparerai in serie per profondo rispetto dell'avversario, uscito dal campo con l'onore delle armi, il culo dolente e una fornitura omaggio di 45 kg di vasellina e un contratto per cedere alla Juve il diritto di asfaltare tutte le vie di Roma. 

Giusto il tempo di vedere Moggi in tribuna e già hai capito che andrà bene. Che gli astri e anche altro.. 

Che noi, educatamente e generosamente, da padroni di casa generosi li si è fatti giocare per 20 minuti a sta banda di ragazzetti debosciati convinti che Torino fosse una tappa come le altre. 20 minuti, cazzo, come la ricreazione che ti davano alle elementari, poi toccava agli adulti. Giusto il tempo di vedere Pjanic arrivare davanti a Nonno Gigi che gli racconta due storie sulla guerra, di quella volta delle crisi del '29 e poi lo accompagna dall'altra parte della strada che sennò le macchine lo tirano sotto a sto bimbo educato dal piede gentile. E tempo anche di vedere quanto cazzo sia brutto Gervinho che manco la fascia lo fa passare inosservato....cazzo, perchè il governo non fa nulla contro un tale orrore dall'impatto sociale devastante?

Poi....beh, Argentina 
Tanta argentina, in dribbling 

Ma proprio un sacco 

Neanche il tempo di accorgersene che Tevez ti lascia li mezza difesa, piazza un "oppela-zio" al primo malcapitato di turno e serve un assist a Vidal che piazza il gol su uscita paraponzi-ponzi-po! di De Sanctis che tiene la tradizione di prendere un sacco di gol a Torino. Campione vero!

Il resto della partita è la cronaca di un massacro.  Un lunga ed inesorabile narrazione sull'estinzione dei Panda, sulla fine dei dinosauri su quanto il formaggio francese puzzi, su come Roma sia provincia e Torino capitale, su quanto cool sia il bianconero e su quanto l'accento romanesco faccia cafone (ma di stile, va detto, molto di stile). Che fa gol Bonucci ed è ignoranza pura e fa gol pure Vucinic che al suo ingresso fa impennare il numero di sequestri di persona del 44% e il resto è noia che la Roma si dedica a giochi che le vengono meglio tipo il wrestling con De Rossi e la pallavolo con Castan. Vengono male pure quelli che Chiellini dalla mamma le prendeva più forte e non fa male e al massimo rischio di essere preso a coppini dallo stesso... 

Basta, è passato l'orgasmo, ci si rivede fra 7 giorni. Che il Cagliari a calcio sa giocare eccome. 


Cartoline da Juve - Roma, da ieri ad oggi. 
Roma - Juve 1-4 (2005)

Roma - Juve 1-4 (2009)

Juve - Roma 3-0 (Coppa Italia 2012)

Juve - Roma 4-0 (2012)

Juve - Roma 4-1 (2012)

Che insomma se il Pupone se ne stava zitto e teneva le mani apposto si faceva anche un gran favore.......