sabato 25 gennaio 2014

10 categorie di persone con cui hai a che fare per ragioni di lavoro.


Ok, non vi si dirà di preciso ne che lavoro faccio, ne tantomeno dove. Vi si farà solo sapere che non si tratta di colleghi di lavoro (anzi!), ma di esterni che regolarmente inviano pratiche o telefonano per informarsi... 
Perchè va detto a tutto il mondo come la dicitura "lavorare per i professionisti" voglia spesso dire "lavorare con dei cazzoni". Che la cultura è morta, l'Inter è una squadraccia e stasera andrò a fare aperitivo. La vita deve avere dei punti fermi.



1- L'ansioso 
L'ansioso è notoriamente uno straccia-maroni senza pietà per il prossimo. Ha studiato la materia su cui lavora, segui corsi di aggiornamento, ne sa a pacchi ma........ovviamente è sempre convinto del contrario....porca puttana! Che chiama, manda mail, richiama, rimanda le mail e già che c'è possiede anche il tuo numero privato, che sai mai che la sera mentre si bomba la moglie non gli venga un dubbio sulle rate....maledetto stracciacazzi... 

2- L'arrogante 
Soggetto che si caratterizza in ragione degli elementi che seguono:
A- non sa un cazzo;
B- se dice di sapere sta mentendo;
C- se lo sfidate e dimostrare che sa davvero qualcosa di certo vi dirà che non è affar vostro;
D- di certo dirà che è colpa vostra anche solo per il fatto che un piccione gli ha cagato sulla macchina. 
In sostanza l'arrogante, solitamente un uomo, è la rappresentazione antropomorfa di un cancro. Il rimedio è irriderlo e ignorarlo. 

3- Quello simpatico.... circa... 
Quanto amiamo la gente simpatica?? Un cazzo di niente! Che senti, se la tua ignoranza è allo stato brado non è che mi appari meno pesante solo perchè fai due battute della minchia, impara a lavorare ciccio...

4- Il meteorologo 
Di regola il rapporto con questo soggetto funziona così:
"Giorno! Che tempo fa lassù?!
"Piove ammerda vecchio...."
"Ah, peccato! Qua in Sicilia, sapesse che caldo!!!!"
...........................................................................................muori...............................................................

5- Quello che ci prova
Amichevole, lesto di comprendonio, in cerca di conferme. Poi alla fine, una volta avuta la soluzione, dirà cose come "se passa da ste parti...", "quando capita per Milano.....", "Semmai venisse a Torino.....".
Certo, cazzo, se vengo a Milano di sicuro vengo a trovare te, che non ho davvero nulla di meglio da fare nella vita. Contaci!

6- Quello molto arrogante 
Evoluzione in chiave darwiniana del soggetto di cui al punto 3 codesto individuo di caratterizza per la capacità di insultare l'interlocutore per ogni cosa. Hai risposto al secondo squillo? Sei uno stronzo. Ha finito una penna biro lui che sta a Brindisi? Colpa tua che di notte sei andato di nascosto a finirgliela. 
In sostanza questo soggetto vive per dimostrare che non è vero che la natura elimina gli scarti e il superfluo... 

7- Il confuso
In se è per se non sarebbe neppure una cattiva persona. Se  non fosse che la sua regola di vita è fare tutto alla cazzo di cane. Per lui una pratica di maternità e un tornio sono la stessa cosa. La differenza tra un carburatore e un ricorso in cassazione è sfuggente. Brave persone, ma resta un mistero come possano legarsi le scarpe da soli... 

8- Il figlio d'arte 
Papà faceva quel lavoro. Il figlio fa lo stesso perchè lo voleva papà. E lo fa con l'entusiasmo di un condannato a morte... 

9- L'iper-egoico 
Figura molto diffusa in tutto il paese, senza distinzione geografiche, d'età o di sesso. Per loro è cosa del tutto normale, ovvia e scontata che un'azienda di 200 persone lavori solo per loro. Citano casi a loro occorsi 7 anni prima dando per scontato che tu li ricordi....che senti, vai a giocare con gli altri bambini va... 

10- Il napoletano 
Chiedo scusa a quella splendida città che è Napoli e ai suoi simpaticissimi abitanti che quando vai da quelle parti ricevi sempre un'accoglienza fantastica. Però. Però che cazzo......mica è possibile che nessun ufficio risponda mai prima delle 10...dai!