mercoledì 1 giugno 2016

Del tuo amore per la botanica e del perchè ad un uomo non vadano fatte domande vaghe.

Luogo: casa
Anno: a caso
Persone coinvolte: ignote, una potrei essere io. 


Sei un maschio. 
Come tale provi interesse per tre cose: il cibo, il calcio, la figa. In ordine inverso tra l'altro. Cioè credo....di regola passo la settimana a mangiare merda e segarmi, ma questo fa di me solo un perfetto impiegato moderno....madonna vacca.... che tristezza...andiamo oltre. 
Ora, la cosa rilevante della frase che precede questa è la parola "impiegato".

Impiegato, nel nuovo dizionario Thyssen-MortiBianche, sta per "persona che passa le giornate facendo cose e cercando di capire se la cosa ha un senso nella sua vita". 
Ed è per questo che ogni sera torni a casa con la stessa gioia di chi ha atteso tanto una scopata con la tizia più fregna della scuola e alla fine ha ottenuto di farsi dare un bacio sulla guancia da cugino Franco. Ed è per questo che i tuoi interessi fuori dal lavoro si limitano al "tutto quello che non comporti rotture di coglioni" ed escludano "attività che comportno sforzo, eccetto le molestie sessuali". Il che implica che arrivando a casa non vorresti trovarti a dover usare il cervello.
Ecco. Tu torni a casa e c'è lei.Ti aspetta sorridente e felice


"Amo, hai visto che bella?"
La guardi e capisci tutto. Mica sei nato ieri.
"Bello il taglio nuovo di capelli! Stai un incanto!"
Lei ti guarda. Male, ma ti guarda.
"Amore...il taglio l'ho cambiato 8 settimane fa...."
"Sicura?".....mai una volta che mi dicano le cose...
La risposta somiglia molto ad un ceffone in faccia. Somiglia perchè la mano non è aperta, ma chiusa a pugno. 29 anni, 180 cm e ti fai menare a sangue da una nana del cazzo che non paga manco il mutuo.
La vita è sempre più eccitante. 



"mmmmmmmma quindi? Cosa volevi farmi vedere?" dici tu mentre finisci di sputare il molare che ti era rimasto in bocca dalla volta che ti sei scordato che compiva gli anni. 
"Ma che domanda è? Non la vedi???? 
"No amore, son due mesi che non la vedo...."
 Si incupisce. 

"Coglione", mi dice con lo sguardo di chi non intende continuare la questione, "parlavo della pianta!". E inizia il panico.
Ti guardi attorno e cerchi sta cazzo di nuova pianta, anche se la sola pianta di cui conosci l'aspetto è la ganja. 

"Quelle tende ci sono sempre state?". Domanda stupida, ma oh, per cambiare argomento questo ed altro. 
"Acqua" risponde lei.
"Secondo me è quella....." fai tu indicando un arbusto a caso.
Sospira.
"Quella è l'insalata per stasera......"
"Alla faccia del cazzo.....". Oramai hai capito che stai vivendo una giornata di merda. Insalata a cena poi... non sono mica un cazzo di vegano...
"Allora quella...:". Ci provo. Intanto continui a guardare la cena che ti aspetta la sul piatto mentre il tuo dito punta la lavatrice. Una vale l'altra.
Ma poi pensa te, dio cane! Per una volta che ha cucinato lei mangerai pure roba fredda per colpa di una cazzo di pianta.
Lei non risponde.
"Amore,. sai che ti voglio bene, ma la trisomia 21 è una cosa che devi avere il coraggio di affrontare....", ti fa con un sorriso che ricorda sinistramente quello di Mengele.
Perchè, amico mio che stai leggendo, ci sono momenti in cui capisco di stare con questa donna solo perchè ha dei buchi da riempire.
"Scolta Ale.....dio canide, mi vuoi dire di cosa cazzo stai parlando?"
"Ecco! Io faccio le cose per noi e tu ti incazzi! Stronzo insensibile!"
"per noi....."
"NON HO SENTITO!"
"Niente tesoro, dicevo tra me e me che hai ragione...."
"Si, si come no....cmq la pianta è quella".
E ora la vedi.
"ma quello è un cactus....". Chè a 29 anni non hai ancora imparato a chiudere quella cazzo di bocca mannaggia a te........

Giro l'occhio su di lei. E noto che sta cambiando. Le vesti si strappano, il colore tende al verde e l'ultimo occhio senza lividi mi diventa nero all'improvviso.

"Ok ok ok ok....ho capito....posso cenare? Ho ancora qualche dente e vorrei aprofittare della cosa..."
"No".
"Giusto... posso andare a letto senza cena e andare subito in camera'"
"No"
"E cosa faccio?"

Seguono circa 30 minuti di frasi del cazzo. Di quelle che solo una donna può dire pensando che una creatura munita di cromosoma X sia interessato ad ascoltare.
Alla fine, come sempre, esco di casa e vado al bar a bere senza alcun motivo.
Col passare degli anni ho inziato a trovare nelle osterie l'atmosfera di casa.
Perchè la figa ti piace. Sei tu che non piaci alla figa. E la figa in osteria è rara.

"Ohi vecio, eo  suces che?".
Si tratta di Bepi Manera, antico 80enne che nella sua vita ha avuto come massima avventura il matrimonio combinato con sua cugina, la Gina quella con le tette che arrivano alle ginocchia, il culo che tocca i talloni e la faccia astratta presa da un quadro di Kandinsky. Kandinsky (o come cazzo si scrive), quello che ha spacciato un suo trip di acidi per un nuovo movimento artistico.
"Ma niente Bepi, anche stasera niente cena e niente bunga-bunga...:"

Ti guarda come chi sa. 
Perchè a 80 anni si sa cosa prova un quasi trentenne davanti a certi eventi.
Perchè la saggezza degli anni ti rende forte, saggio e capace di aiutare.
Alla fine la soluzione.
Stasera si va a troie. Offre Bepi.

"Ma sta pianta?" ti chiede Ramona alla fine della nottata. Dolce Ramona. Vuole sempre fare due chiacchiere, quasi dovesse giustificare il prezzo del suo ano.
"Ah boh...tu te ne intendi?"
Rolla una canna e capisci che ne sa eccome. Ti addormenti e va bene così
Domani è un altro giorno.


"Ma non dovevi parlare del tuo amore per la botanica?"
Ah si, giusto.