domenica 30 gennaio 2011

Oh povera Juve....

Dovrebbe essere noto a tutto il mondo che il sottoscritto è un tifoso, suo malgrado, della Juventus. Un tempo non dicevo certo "suo malgrado" e anzi facevo finta di festeggiare l'ennesimo scudetto (che al tempo sembrava una palla assurda, mentre oggi sarebbe ragione scatenante una sega di gruppo) e di consolarmi per l'ennesima batosta in Champions (ma quando mai!!! perdere 3 finali su 4 è una punizione un pelo eccessiva e quando salgo in cielo facciamo i conti io e Te...).
Ecco oggi invece mi sento un po' come un interista sfigato degli anni d'oro. Avete presente quella versione dell'Inter che mandava in campo Centofanti quando invece la Juve schierava Zidane? Ecco, appunto....ora loro hanno Eto'o e Sneijder e noi invece Amauri (no davvero, ma pare che sia pagato per fare qualche gol....) e Toni (che proprio giovane non è... ).
Prima Ranieri esonerato per paura che ci facesse arrrivare solo 4° e non più 2° (quando mancavano solo due giornate a fine campionato), poi Ferrara e Zaccheroni (che più che una squadra andavano in giro al timone di una barca a remi) e ora ora Del Neri, che può contare in pratica solo su Del Piero. Certo un po' di sfiga....neanche la  Grande Armee di Napoleone in Russia subì così tanti infortuni....

Veniamo al succo (del discorso...).
Siccome le idee che girano per tornare a vincere sono a dir poco geniali, tipo il ritorno di Moggi e Capello, ma forse anche di Lippi o forse dell'ispettore Derrick e magari anche del trapezista del circo Orfei, voglio dare anche io il mio modesto contributo.

1- Le avversarie della Juve (cioè 19 squadre) potrebbero giocare solo il girone di ritorno. In tal modo la Juve vincerebbe a tavolino tutte le partite del girone d'andata mettendo insieme 57 punti. Ora partendo da un 57 a 0 di vantaggio dovremmo farcela a chiudere l'anno almeno in zona champions....

2- Oppure potremmo giocare solo il girone d'andata. La Juve negli ultimi due anni è sempre stata in corsa per lo scudetto fino alle ferie. Quindi facciamo che si gioca solo la prima parte e per sicurezza si assegna comunque il titolo a tavolino alla Juve.

3- Marotta potrebbe acquistare Padre Pio. Ha la stessa età di Toni, ma a differenza di quest'ultimo fa i miracoli.

4- I risultati della Juve valgono sempre 3 punti, quelli degli altri sempre zero. E così non hai neanche più lo stress del risultato.

5- I giocatori delle squadre avversarie potrebbero giocare le partite con delle scarpe di cemento, così forse Amauri riesce perfino a fare un dribbling.

Uhmm...troppo poco....no, mi sa che qui servono di nuovo Moggi e Giraudo.....





P.S: oh, per quando salgo in cielo, sia ben chiaro che scherzavo....