martedì 10 maggio 2011

World Invasion

Un bel film. A tratti, non sempre però, ma è già qualcosa...

Si inizia male: la classica mezz'ora dedicata a conoscere quelli che saranno i nostri eroi. A che pro una tale introduzione se la maggior parte ci lascia le penne alla primo confronto con gli alieni non mi è chiaro, ma così è. Poi una bella cosa: la guerra inzia senza troppi preamboli e il fatto che l'invasione sia di natura aliena non sembra sconvolgere troppo i nostri.
E la cosa è positiva, dal momento che vedere l'ennesima scena di un branco di imbecilli che attribuisce l'attacco di centinaia di astronavi alla Cina o armi ultrafuturistiche alla Russia tende a dare alla noia, specie se lo spettatore sa già che si tratta di alieni. E allora si entra nel vivo dell'azione.

Qui sta l'altro punto interessante: la guerra è presa dalla prospettiva dei soldati e non da quella degli ufficiali e le varie informazioni sulla natura della minaccia e sugli obiettivi degli invasori sono raccolte dai notiziari tv che i protagonisti hanno modo di vedere volta per volta (in fin dei conti si combatte casa per casa).

La prima parte è (nei limiti del possibile) molto realistica. Niente supereroi impenetrabili ai proiettili, ma normali soldati che non hanno idea di come affrontare la minaccia. E in effetti come si ammazza una creatura venuta da un'altra parte del cosmo? Quali sono i suoi punti deboli? Ecco, questo lo scoprirete nel film.
Peccato che finita la prima parte del film, ossia una volta completata la missione "cerca i superstiti e scappa", inizia la parte del film che sarebbe interessante se come protagonista ci fosse Snake Plissken (presente il cazzutussimo protagonista di 1997: fuga da New York?) o Rambo.

Infatti il realismo resta un ricordo e così 5 militari, neppure membri di una qualche squadra speciale, cominciano a fare a pezzi gli alieni (che di colpo muoiono al primo proiettile dopo essere stati ben più coriacei per tutto il film) e a salvare il Mondo. Passi per l'intuizione geniale sul come fare (che di fatto rappresenta invece una scelta ottima), ma la modalità è decisamente fuori dalla portata anche, che so, di uno come Iron Man.

Il meglio
1- L'assalto iniziale degli alieni. Decisamente notevole, apocalittico al punto giusto. Scoppia tutto, brucia tutto e muoino un sacco di sfigati. Top.

2- La battaglia sulla sopraelevata. Niente da dire, semplicemente impeccabile e drammatica al punto giusto.

3- I bombardamenti notturni. Los Angeles in fiamme, sotto i colpi dell'aviazione aliena, è uno spettacolo.

4- La ragione dell'attacco. Per una volta gli alieni ci attaccano per una ragione decente e non perchè non sapevano come passare il sabato sera.

Il peggio
1- la mezz'ora inziale. Chi se ne frega se il soldato Caio si deve sposare o se il sergente Tizio ha paura del mare! Mica a vedere un film del genere per capire le loro storie.

2- Da stronzi a eroi. Mi spiegate perchè dopo aver battuto il record mondiale dei cento metri per scappare dalla città gli stessi stronzi vanno a combattere a mani nude tanto sono forti e sicuri.

3- Il piano degli alieni. Ok: siete avanti centinaia di anni quanto a tecnologia. Avete armi fighissime. Però se
per fermare tutta la vostra aviazione basta così poco....

In conclusione.
Non un capolavoro, forse neppure un film che ci ricorderemo fra qualche tempo. Però alla fine le due ore passano. Quindi se volete andare a vederlo fate pure, qualche soddisfazione alla fine l'avrete.